di Massimo Di Centa - domenica 8 luglio 2018 [Commento al campionato]

L’inzuccata di Masini che regala il pareggio al Trasaghis (foto A. Cella)

PRIMA CATEGORIA
I Mobilieri sono campioni d’estate: alla vigilia dell’ultimo turno del girone di andata i gialli si confermano sempre più”belli gialli” e volano a più 5 sul Cavazzo. In casa della Val del Lago finisce in goleada per i ragazzi di Buzzi con un Luca Marsilio sempre più determinante e autentica sorpresa del torneo. Contraddittoria la prestazione del Cavazzo che in vantaggio di due gol alla fine del primo tempo sciupa tutto in avvia di ripresa, quando nel giro di 5’ becca due gol su palla inattiva, sollevando qualche dubbio sulle capacità di concentrazione che dovrebbe avere una grande squadra. Il Trasaghis non ruba nulla, anzi, dopo il pareggio potrebbe addirittura fare il colpaccio, anche se alla fine il pari è giusto. L’allungo dei sutriesi, insomma, non sarà decisivo ma è senza dubbio importante, anche perché il Cavazzo non dà l’impressione di patire il ruolo di inseguitrice. Oggettivamente, il discorso per il titolo sembra circoscritto a queste due squadre, anche perché dietro nessuna dà l’impressione di poter garantire un andamento costante: tutte soffrono di alti e bassi e questo naturalmente fa il gioco di Mobilieri e Cavazzo: il Villa, per esempio si fa raggiungere in extremis dalla Pontebbana, l’Ovarese fa altrettanto in casa del Cercivento ed il Campagnola si fa battere a domicilio dall’Illegiana. Occhi puntati quindi sulla zona salvezza, dove si fa sempre più complicata la situazione del Fusca, asfaltata dal Cedarchis, ma anche la Val del Lago e un Tarviso in caduta libera hanno motivi di grande preoccupazione.

SECONDA CATEGORIA
L’Amaro capolista archivia con soddisfazione il proprio turno di riposo: è vero che la Nuova Osoppo ha vinto, ma lo ha fatto con l’Arta e quindi la capolista non ha subito avvicinamenti da parte della terza in graduatoria. A ben guardare anche i pari della Folgore in casa con l’Ardita è un risultato accettabile per l’Amaro, che in pratica mantiene sette punti sulla quarta in classifica. Il San Pietro (sempre in attesa del verdetto della Disciplinare) mette fieno in cascina andando a vincere in casa di un Castello sempre più ultimo, visto che l’Ardita (come detto con la Folgore) e l’Audax (corsaro a Verzegnis) fanno punti. Importante il successo della Stella Azzurra sul Ravascletto (cosa succede in casa biancovrede?) e anche quello del Timaucleulis (la squadra più in forma del momento) in casa della Velox.

TERZA CATEGORIA
Che Sappada! I biancazzurri vincono largo a Paluzza, dando una buona dimostrazione di forza. Il primato dei nerazzurri é saldo, ma il pesante ko coi sappadini potrebbe incrinare qualche certezza. A vantaggio della capolista c’è il fatto che dietro anche le inseguitrici non hanno brillato: l’Edera non va oltre il pari con l’Ancora, il Lauco perde in casa con la Viola, mentre La Delizia giocherà martedì 10 il posticipo con l’Ampezzo . Il Bordano non si ferma più (il 5 a 1con la Moggese è la terza vittoria consecutiva!), mentre il Val Resia regola il Comeglians.


2 commenti a “I FATTI DELLA GIORNATA”

  1. Coco ha scritto:

    Grande mister Colosetti, che riesce a tenere alta la concentrazione e saldi i nervi dopo il duro colpo casalingo contro il Cedarchis; se salvezza sarà, gran parte del merito sarà suo.

  2. Luca ha scritto:

    Grande Mister Colosetti ma soprattutto grande Marco Giuseppe Picco (Nuova Osoppo)

Lascia un commento



* campi obbligatori


Campionato Amatori Settore Giovanile Terzo Tempo A tutto carnico

Per la tua pubblicità

Ufficio Pubblicità
Telefono: +39 0433 40690
Email: spot@rsn.it

Edizioni precedenti

Radio Studio Nord