di Massimo Di Centa - sabato 4 agosto 2018 [Commento al campionato]

Paolo Nait (nella foto Cella impegnato contro i Mobilieri) ha firmato il bliz di Villa

PRIMA CATEGORIA

Continua il duello in vetta alla classifica: i Mobilieri superano l’ostacolo Real, raccogliendo nella ripresa i frutti di un primo tempo ben giocato e dopo che i biancorossi avevano raggiunto il pari ad inizio ripresa. Prova confortante anche sul piano del gioco quella dei ragazzi di Buzzi che tengono a due lunghezze il Cavazzo, un Cavazzo che ha sofferto molto prima di mettere sotto un buon Villa che, oggettivamente, avrebbe meritato il pari. Prova da squadra di razza quella dei viola, che nei minuti finali raccolgono tre punti di enorme importanza alla vigilia della finale di Coppa. Luca Marsilio e Nait sono i gol giovani di questo campionato ed il loroè un duello nel duello anche in chiave classifica marcatori. Il Villa mantiene comunque il terzo posto, visto che il Trasaghis non è andato oltre il pareggio con l’Illegiana, capace di rimediare per ben due volte allo svantaggio dei padroni di casa. In coda, prende un po’ di ossigeno il Fusca che doma il Tarvisio nello scontro diretto, ma va male agli arancioni perché la scintillante vittoria del Cercivento sul Caedarchis tiene la squadra di Moser (grande giornata per i suoi figli Simone e Denis e per il bomber Devid Morassi) a galla nella melma del fondo classifica, dove invece scivola la Val del Lago sconfitta in casa dalla Pontebbana che sta attraversando un buon momento ed ora si è decisamente lanciata verso la parte medio alta della graduatoria. In ottica finale di Coppa, incoraggiante il successo dell’Ovarese sul Campagnola ed ora la formazione di Beorchia può preparare con tranquillità la partita che l’attende mercoledì sul campo del Cavazzo per una finale che la vede partire da sfavorita.

SECONDA CATEGORIA

Il turno, in Seconda, è favorevole alla Nuova Osoppo: l’undici di Peirano, infatti, è l’unica delle formazioni di testa a fare bottino pieno anche se l’ostacolo Castello non era di quelli propriamente insormontabili. Arta e Amaro si stoppano a vicenda nello scontro dello “Zuliani” , ma il pareggio, in fondo, può essere archiviato da entrambe con moderata soddisfazione, perché dietro le due più immediate inseguitrici hanno perso: la Folgore cade in casa del Timauclelis (che conferma il suo trend positivo), mentre il San Pietro si è fatto sorprendere in casa dall’Ardita del ritrovato Della Pietra. Il Ravascletto vanifica l’impresa del turno precedente a Osoppo e nei minuti finali cede in casa ad una solida Velox, gettando alle ortiche le ultime peraltro pallidissime speranze di poter tornare a sperare nella promozione. Punti importanti, infine, quelli conquistati dal Verzegnis in casa della Stella Azzurra, scavalcata in classifica proprio dai neroverdi. Il turno di riposo è toccato all’Audax.


2 commenti a “I FATTI DELLA GIORNATA”

  1. Future is the way ha scritto:

    Ragazzi,
    Ma quanto è stato bello questo turno giocato di sabato?!

    Alzi la mano (parlo sopratutto ai giocatori, ma mi rivolgo anche a dirigenti e tifosi sugli spalti) chi è stato contento di giocare di sabato nel tardo pomeriggio, bere una buona birra fresca al chiosco a fine partita consapevole di poter far festa sapendo che l’indomani è domenica…

    Per non parlare delle fidanzate e delle mogli dei calciatori che, con forza d’animo davvero encomiabile, seguono e sostengono (domenica dopo domenica) i propri compagni nei campi afosi della Carnia. Secondo voi non sarebbero più contente a poter seguire il proprio compagno di sabato per poter avere la domenica libera?!

    Non metto in dubbio la bellezza dei nostri bellissimi paesi… Ma penso che molti di noi, dopo 9 mesi di montagne, freddo e pioggia, vorrebbero poter godere di qualche calda domenica (mare o montagna, scegliete voi) senza dover per forza passarla a rincorrere un pallone!

    Sono da sempre sostenitore di un Campionato Carnico giocato di sabato, e questi turni di campionato me ne danno sempre più conferma.
    Siamo in tanti a volerlo, forse bisognerebbe solo far sentire la nostra voce alla Federazione.

    Non siamo professionisti, lavoriamo dal lunedì al venerdì cercando di ritagliarci 4 ore alla settimana per fare gli allenamenti; quello che si chiede è poter unire la nostra passione per il calcio cercando di togliere meno tempo possibile alle nostre famiglie.

    Cara Federazione, cosa ne pensa?

    Buon Carnico a tutti!

  2. Nicola ha scritto:

    C è chi lavora anche il sabato come problematica da non sottovalutare .il resto del discorso può essere condivisibile seppur qualche anno fa si fece l esperimento di tanti turni al sabato ma credo con scarsi risultati visto concomitanza con amatori.mandi buona giornata

Lascia un commento



* campi obbligatori


Campionato Amatori Settore Giovanile Terzo Tempo A tutto carnico

Per la tua pubblicità

Ufficio Pubblicità
Telefono: +39 0433 40690
Email: spot@rsn.it

Edizioni precedenti

Radio Studio Nord