I FATTI DELLA GIORNATA

Manuel Gonano (foto A. Cella) giustiziere del Villa.
Manuel Gonano (foto A. Cella) giustiziere del Villa.

PRIMA CATEGORIA
Finiscono ad Ovaro i sogni del Villa? Se lo stanno chiedendo un po’ tutti, perché adesso che il Cedarchis, vincendo a Gemona, è volato in testa, il Villa deve sperare in sé stesso e negli altri ed il calendario (valori della classifica alla mano) non sembra proprio favorevole. Allora, vediamo: il Cedarchis è atteso da una trasferta tutto sommato agevole in casa della Velox ultima in classifica e da un turno interno più complicato contro un Cavazzo che di sicuro non srotolerà tappeti rossi. Il Villa, invece, ha un impegno casalingo scorbutico contro i Mobilieri e la giornata finale in casa del Real. Ci sono molo “indizi”, insomma, per poter affermare che a questo punto il Cedarchis lo scudetto possa solo perderlo: calendario, due punti di vantaggio, una buona condizione fisica e l’abitudine a gestire la tensione. Il Villa (che però deve necessariamente fare 6 punti) può ragionevolmente sperare nell’orgoglio del Cavazzo e nella legge dei … grandi numeri, nel senso che Luciano Candoni da quando è arrivato sulla panchina del “Ceda” non ha mai perso. Per restare alle gare di domenica, agevole il successo dei giallorossi a Gemona, mentre il Villa si è imbattuto in un’Ovarese in stato di grazia, ovvero quella squadra che Stefano De Antoni aveva immaginato ma poi non ha mai visto sul campo. In coda, si fa gravissima la situazione del Campagnola, perché se è vero che la Pontebbana perdendo in casa col Trasaghis (a proposito, bel colpo per Iacuzzi e compagni!) è lì a soli due punti è anche vero che nei prossimi turni se la dovrà vedere con Illegiana e Velox. Tutte le altre sia pure sconfitte (Paluzza e Moggese) o fermate sul pareggio (Bordano) possono sperare in una salvezza, a questo punto, quasi raggiunta.

SECONDA CATEGORIA
Fa festa la Folgore che vincendo col San Pietro si porta a + 6 su Fusca e Sappada. Il che vuol dire che, al massimo, la squadra di Invillino potrebbe essere raggiunta da entrambe le terze, ma il vantaggio nella classifica avulsa la proietterebbe comunque in Prima, costringendo Fusca e Sappada ad uno spareggio. L’impressione è che il Fusca abbia buttato via una grande occasione, facendosi imporre lo 0 a 0 in casa dall’Audax, mentre il Sappada ha vinto una partita che era diventata difficilissima dopo il doppio vantaggio dell’Ancora. Per quanto riguarda la salvezza, dopo l’Amaro saluta la categoria anche l’Ardita, che dovendo ancora rispettare il turno di riposo, non potrà più raggiungere il quartultimo posto, mentre il Rapid del dimissionario tecnico Spiluttini vince una partita fondamentale col Cercivento, lasciando nei guai il San Pietro. Da segnalare, nella domenica di riposo della già promossa Arta, il successo ampio dell’Amaro sul Castello.

TERZA CATEGORIA
Dopo le promozione di La Delizia e Val del Lago (avvenuta di fatto mercoledì scorso quando la Val del Lago ha espugnato Travisio), ecco anche quella dell’Edera che supera la Stella Azzurra a 5’ dalla fine e può scatenare la festa, anche s, alla luce degli altri risultati sarebbe bastato anche un pari. Nelle altre gare, bene il Comeglians (3 a 1 al Tarvisio) ed il Malborghetto (che dilaga a Rigolato): pari tra Lauco e Timaucleulis, nella domenica di riposo per il Verzegnis.

17 Comments

  • Posted 23 Settembre 2013 08:33 0Likes
    by Gianluca

    È una vergogna la differenza di atteggiamento avuto dalla squadra del sig…… De antoni tra la partita di ieri e quella con il cedarchis incredibile ….

  • Posted 23 Settembre 2013 08:52 0Likes
    by cristy

    Va bè dalle tribune siamo tutti dei campioni e bravi a giudicare..chi sta giocando in campo…ma porca paletta ieri ad Amaro…il 4 a 1 è stato nn amaro ..di piu..ma come detto prima da fuori sembra tutto piu facile…ma come sostengo da un pò il nostro campionato nn l’abbiamo perso ad amaro…l’amaro resta quando si vedono partite come quella di ieri…Sperare che le aversarie davanti facessero sbagli era pura utopia…mazza che parolone ..è giusto guardarsi le spalle dagli aversari..ma che loro facciano per noi è sognare ….facciamo un mia colpa ..e proviamoci seriamente il prox anno..se prox anno ci sarà……………………………………………………………

  • Posted 23 Settembre 2013 09:38 0Likes
    by Mauro

    cero che dei fuori quota e dei Mobilieri non interessa proprio niente a nessuno, magari si potevano sprecare anche due righe per dire che ieri i Mobilieri oltre ad aver schierato i soliti due fuori quota dall’inizio, il mister Di Lena ad inizio secondo tempo ne ha inserito un’altro, e poco dopo è stato il turno di un “quasi fuori quota (92)” per poi inserire l’ultimo fuori quota in panchina così da finire la sfida con la Moggese con una squadra giovanissima fra cui ricordo solo i fuori quota, 3 ’96, 1 ’94 ed 1 ’93. Saluti a tutti e forza Mobilieri

  • Posted 23 Settembre 2013 13:01 0Likes
    by Cristian

    Guardando la classifica di prima categoria del carnico mai come quest’anno si può dire che sia stato un campionato spaccato in 2 tronconi se constatiamo che dalla moggese quota 26 punti settima posizione all’ovarese sesta ci son ben 14 punti di differenza. Un enormità!!!!!!!

  • Posted 23 Settembre 2013 15:17 0Likes
    by Andrea R.

    Mi spiace dover commentare in senso critico la puntata di “A tutto Carnico” di domenica scorsa, ma sono successe cose piuttosto incomprensibili. Spesso, alcune scelte sono state spiegate con le esigenze giornalistiche degli inviati, ma stavolta davvero si è rasentato il ridicolo: qualcuno mi spieghi, per esempio, il collegamento per Illegiana – Velox (con tutto il rispetto per le squadre, ci mancherebbe). E poi, altre robe: alle 18,15 ancora non era stata data per certa la promozione della Folgore e la retrocessione dell’Ardita. E poi, che senso ha tenere aperto il collegamento con Di Centa (Ovaro) e Tavosanis (Gemona) nel primo tempo salvo poi fare intervenire gli altri quando le partite sono entrate nella fase decisiva: il gol del pareggio del Villa e quello del nuovo vantaggio dell’Ovarese, per esempio, sono stati dati esattamente dopo 4 e 3 minuti: troppi per come era stata ideata la trasmissione. Infine, ultimo appunto: capisco che Tolmezzo e Gemonese sono squadre della nostra zona, ma siamo sicuri che soprattutto nelle prime giornate i loro risultati interessino qualcuno? Naturalmente, la mia vuole essere una critica costruttiva, senza nulla togliere alla bravura ed alla passione che Damiani e i suoi collaboratori hanno dimostrato nel corso degli anni: qui si stanno criticando alcune scelte e non la professionalità di chi ci racconta il Carnico da oltre 20 anni.

  • Posted 23 Settembre 2013 15:57 0Likes
    by Cristian

    Caro Mauro se oggi hai letto il messaggero veneto è stato citato dei fuori quota dei mobilieri!!!!

  • Posted 23 Settembre 2013 16:50 0Likes
    by Moreno

    per il post. 1
    potrebbe essere il ritorno del 2009!!!!

  • Posted 23 Settembre 2013 17:24 0Likes
    by Omar de infanti

    Caro gianluca le tue affermazioni sono ridicole e offensive .noi giocatori dell ovarese giochiamo sempre per vincere. . . Ma a calcio si vince e si perde .ciao.

  • Posted 23 Settembre 2013 17:45 0Likes
    by Luca

    Si vede che il cedarchis è stato più forte dell’ovarese, invece voi no.
    Non tutte le partite sono uguali.
    Complimenti all’ovarese per l’onestà sportiva con la quale ha affrontato la partita

  • Posted 23 Settembre 2013 18:03 0Likes
    by claudio

    tornando al punto 1…caro gianluca io penso che il ceda a ovaro abbia giocato una delle migliori partite del campionato..nessuno ci ha regalato niente…cmq adesso lo diciamo noi”la capolista se ne va”rosicate….=)forza ceda!!!!

  • Posted 23 Settembre 2013 19:13 0Likes
    by pascoli elio

    Dov’è finita la vera Ardita?
    PREMESSA:tutto quello che dirò, non è riferito ASSOLUTAMENTE all’allenatore attuale (che mi era già stato riportato, come una brava persona). Sono sempre convinto, che l’Ardita era una delle squadre più complete anche per la seconda categoria. Come mai non sono riusciti a fare il salto in Prima cat. come erano convinti all’inizio stagione? Forse daranno la colpa ai vari infortuni, ma voglio ricordare che alla fine dell’andata, con la squadra al completo, erano sempre penultimi.L’anno scorso sono stato incolpato di varie cose: es. che non si sapeva quando erano gli allenamenti (falso, in quanto davo il programma mensile a ogni giocatore).- Che non facevo giocare i giovani (falso, ha già risposto un giocatore, e non mi sembra che quest’anno i ricambi siano stati “giovanissimi”) -che sono stati fatti sbagli tecnici (allora quest’anno . .” ricordiamo la premessa”) ecc. Volevo permettermi di dire al Presidente (brava persona), che bisogna saper fare il Presidente e non farsi comandare da qualche persona, per invidia o perchè non viene fatto cià che vuole lui. Questo non fa il bene della società. Mi scuso per questo sfogo (non è una vera polemica), ma dovevo replicare alle falsità (dette da una persona) sul mio conto, dal momento che non ho potuto replicare subito. Ringrazio le molte persone , che tramite sms o verbalmente, mi hanno dato la loro solidarietà. Mi dispiace veramente per i giocatori.

  • Posted 23 Settembre 2013 23:18 0Likes
    by Zuliani Giannino

    “Chiariamo il presunto torto fatto all’Ovarese”
    Ieri me lo sono sentito ripetere al chiosco dal primo cittadino nonchè Sindaco di Ovaro. Ce la siamo legata al dito per quella famosa partita vinta dal villa a Ovaro nel 2009. Prima del presunto torto avevamo fatto anche un favore vincendo la quartultima partita contro il ceda, l’Ovaro perse la terzultima con la Pontebbana e la penultima contro di noi e pareggiando l’ultima con il Real. Arrivò quarta ad un punto dalle tre prime. Noi ad Ovaro non eravamo matematicamente salvi ed eravamo alla ricerca di punti (questo però i giornalisti non l’hanno detto). Il presunto torto quindi secondo me non c’è stato, anzi è stata la scusa per giustificare questa rabbia agonistica nei nostri confronti. Detto questo L’Ovarese con il torto legato al dito ed il coltello fra i denti ha vinto ieri la partita meritatamente anche se noi avremmo meritato il pari. Certo che se l’Ovarese avesse giocato tutte le partite di campionato con la carica agonistica di ieri, sarebbe sicuramete a lottare per i primi posti in classifica. Ora. caro Massimo, con i torti ed i favori azzerati andremo ad affrontare le ultime due partite cercando di vincerle e sperare in un passo falso del Ceda. Comunque vada, UN GRAN CAMPIONATO DEL VILLA.

  • Posted 23 Settembre 2013 23:39 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Caro Giannino, scusa ma non ti seguo. Il “caro Massimo” era amichevole o ironico? Perchè, sinceramente, non ho capito dove vuoi arrivare con questo commento. Personalemnte sono uno che non ha mai “criticato” chi si impegna, anzi, sono dell’avviso che le partite vadano giocate sempre con lo stesso spirito. Lo dissi in occasione di quella partita del Villa e l’ho ribadito ieri al termine di quella vinta dall’Ovarese. Un cordiale saluto e nessuno, stai tranquillo, si permetterà mai di dire che quello del Villa non sia stato un grande campionato.

  • Posted 24 Settembre 2013 11:09 0Likes
    by andrea

    COMPLIMENTI PER LA PROMOZIONE DELL’EDERA, BRAVO AL MISTER PEIRANO, E A TUTTI I GIOCATORI!!

  • Posted 24 Settembre 2013 12:31 0Likes
    by A.S.D. MOBILIERI SUTRIO

    Solo una precisazione riguardo la classifica marcatori. Domenica scorsa Carlo De Luisa ha segnato il suo 10° gol stagionale, salendo così in doppia cifra, e non il 9° come scritto nella classifica marcatori del sito. E’ molto importante per una questione di “scommesse” con il capitano Maieron 🙂

  • Posted 24 Settembre 2013 14:24 0Likes
    by Federico

    …complimenti per la promozione dell’ Edera, anche se era scontata, visto che mister Peirano ha per le mani la formazione più forte della terza….e complimenti pure al Cedarchis e mister Candoni per lo splendido campionato…anche se non è ancora finita….

  • Posted 24 Settembre 2013 21:38 0Likes
    by tester

    forza fus-ca e basta!

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Instagram

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 202220212019 Altre edizioni
Albo d’oro