CERCIVENTO GUARDA TUTTI DALL’ALTO

In Prima Categoria,dopo il recupero della prima giornata disputato questa sera, c’è il Cercivento da solo al comando! E’ davvero una bella sorpresa, soprattutto in considerazione del calendario che attendeva la squadra di Moser: Cedarchis, Villa e Mobilieri in sequenza sembrava un avvio terribile ed invece il Ҫurҫu ha conquistato 7 punti. E se consideriamo che domenica prossima è in programma Cercivento – Cavazzo, la cosa si fa tremendamente intrigante. A risolvere la sfida dello “Zuliani”ci ha pensato Denis Moser, che di certo avrà fatto felice papà Francesco in tribuna.
Cavazzo e Mobilieri si riprendono subito: i campioni trovano nei marcatori dei due gol che decidono la sfida con la Nuova Osoppo protagonisti nuovi (Cimador) e abituali (Nait).
I Mobilieri mettono sotto l’Arta senza grandi patemi: la formazione di Buzzi (rimaneggiata per le molte assenze tra squalifiche ed infortuni) ha in Matteo Del Linz (da oggi leader solitario nella classifica marcatori) un bomber implacabile.
Assieme a Mobilieri e Cavazzo, a un punto dalla vetta, troviamo anche il Real, che ha battuto in maniera netta una Pontebbana che ancora stenta a trovare la giusta quadratura. Occorre sottolineare che la formazione di Ortobelli ha una partita in meno e questo rende ancora più importante la sua già brillante classifica.
Il Villa si mangia le mani per aver buttato via un doppio vantaggio anche se il Trasghis ha confermato tutta la sua solidità: i biancoverdi impattano su rigore al 4’ di recupero e il gol è di Eros Londero, uno che non finisce mai di stupire!
Completano il quadro due vittorie esterne davvero importanti: quella del Fusca, che fa bottino pieno in casa del Campagnola con un gol di Valentino Paschini nel finale, e quella dell’Amaro che espugna Ovaro: la squadra di Talotti va prima al doppio vantaggio, poi si fa riprendere ed alla fine ottiene i tre punti grazie a Fior. Protagonista assoluto il portiere dell’Amaro Facchin, autore di interventi decisivi.
Anche in Seconda categoria c’è una squadra sola al comando: è il Sappada, che va a vincere sul campo del Lauco grazie ad un guizzo di Piccinin e comincia a dare soddisfazioni al proprio allenatore Piller, che non si è mai nascosto propositi di promozione.
Roboante il successo della Velox, che rifila otto reti alla Stella Azzurra, con il solito sostanzioso contributo dei suoi tanti giovani goleador: Maggio, grande protagonista con una tripletta, quasi un passaggio di consegne generazionali con Daniele Iob, autore dell’unico gol gemonese. Con i paularini, al secondo posto c’è anche la Folgore, che cala un poker a Verzegnis con Esteban Falcon autore di una doppietta.
Ravascletto e Paluzza si dividono la posta in una partita equilibrata, dove i locali trovano il vantaggio con un rigore di Vezzi ma si fanno raggiungere da un gol del sempre più convincente Yannick Nodale. Poi gli ospiti non sanno sfruttare la superiorità numerica dopo l’espulsione del biancoverde Da Pozzo.
Incredibile il successo del Timaucleulis contro l’Ardita: i timavesi, sotto di due reti a 10’ dalla fine, conquistano la vittoria grazie ad un rigore di Candoni al 96’. Ricordiamo che Tarvisio – Illegiana non si è giocata per la scomparsa, avvenuta ieri, del padre del giocatore illegiano Michele Romano e che la Val del Lago ha riposato.

In Terza categoria si è giocato il recupero tra Ampezzo e Castello: vittoria dei gemonesi grazie alla doppietta del solito implacabile Flavio Basaldella.

(nella foto una fase di Mobilieri-Arta)

Commenta con Facebook