LA COPPA SCEGLIE LE QUALIFICATE AGLI OTTAVI

Si conosceranno mercoledì 22 sera le ulteriori 11 squadre che approderanno agli ottavi di Coppa Carnia, obiettivo già raggiunto da Folgore, Cercivento, Illegiana, Trasaghis e Pontebbana.

Alle 20.30 sono infatti in programma le partite della terza e ultima giornata della fase a gironi, che promuove all’eliminazione diretta le prime classificate dei 10 gironi e le 6 migliori seconde (comprese quelle dei gruppi da 3).

Ricordiamo quanto stabilisce il Regolamento.
In caso di parità tra più squadre dello stesso girone
si terrà conto nell’ordine:
– dell’esito dell’incontro diretto al termine dei tempi regolamentari;
– della migliore differenza tra le reti segnate e quelle subite (nei 90 minuti regolamentari);
– del maggior numero di reti segnate (nei 90 minuti regolamentari);
– in caso di persistente parità verrà effettuato il sorteggio a cura della Delegazione alla presenza dei Dirigenti delle Società interessate

In caso di parità tra più squadre seconde classificate si terrà conto nell’ordine:
– della migliore differenza tra le reti segnate e quelle subite (nei 90 minuti regolamentari);
– del maggior numero di reti segnate (nei 90 minuti regolamentari);
– in caso di persistente parità verrà effettuato il sorteggio a cura della Delegazione alla presenza dei Dirigenti delle Società interessate.

Vediamo la situazione, con la premessa che i 6 punti dovrebbero essere una buona garanzia per il ripescaggio come seconda, anche se non offrirà comunque la certezza.

GIRONE A
Si giocano Tarvisio (3)-Comeglians (0) e Paluzza (3)-Real (6). Al Real basta perdere ai rigori per chiudere in vetta, ma sono in corsa anche Tarvisio e Paluzza.

GIRONE B
Val del Lago (0)-Val Resia (1) si disputa solo per la gloria, Ravascletto (5) e Cavazzo (6) si giocano il primo posto. Un successo ai rigori del Ravascletto promuoverebbe entrambe le squadre.

GIRONE C
Con la già qualificata Illegiana (6) che a Presenaio affronta il già eliminato Sappada (0), Ovarese (3)-Lauco (3) è un vero e proprio spareggio per il secondo posto.

GIRONE D
Stessa situazione: Folgore (6) già qualificata che ospita l’Arta Terme (0) già eliminata e sfida diretta per il secondo posto fra Viola (3) e Mobilieri (3).

GIRONE E
Qui si ripropone la situazione del Girone B, con Campagnola (5) e Verzegnis (6) che a Gemona si giocano i primi due posti e la possibilità per entrambe di passare matematicamente con un successo ai rigori della squadra a quota 5, ovvero il Campagnola. A Venzone si affrontano invece Fusca (1) e Edera (0).

GIRONE F
Mentre il qualificato Cercivento (6) riceve la quasi eliminata La Delizia (1), Il Castello (2) e Amaro (3) si giocano il secondo posto.

GIRONE G
Tre squadre ancora in lizza, con la possibilità anche di un triplice arrivo a quota 6: a Tolmezzo il Cedarchis (6) affronta la Stella Azzurra (3), a Paularo la Velox (3) riceve l’Ancora (0).

GIRONE H
Stessa situazione dei Gironi B e E: Moggese (5) e Villa (6) si giocano i primi due posti, Nuova Osoppo (1)-Audax (0) ha ben poco da dire.

GIRONE I
Con il Trasaghis (5) già qualificato, il San Pietro (1) dovrebbe sperare in un mezzo miracolo per approdare agli ottavi con 4 punti. Curiosamente i comeliani giocheranno ad Ampezzo (0) a soli tre giorni dal clamoroso 0-8 in campionato.

GIRONE L
Se con 4 punti è molto difficile la qualificazione, figuriamoci con 3, massima quota raggiungibile da Bordano (0) e Timaucleulis (0), di fronte in casa dei rossi. Riposa la già qualificata Pontebbana (6).

CLICCA QUI PER PARTITE E ARBITRI

(nella foto il Lauco, che si gioca la qualificazione ad Ovaro)

Commenta con Facebook