CHE GRAN CONFUSIONE A SUTRIO

«C’è una gran confusione!»: questa è stata la risposta di un giocatore dei Mobilieri (al quale garantiamo l’anonimato) alla domanda su chi sarà il prossimo allenatore dei gialli. La risposta, insomma, la dice lunga sul clima che si è creato attorno alla squadra del presidente Carlo Di Lena.
Come si sa da tempo, il tecnico Gilberto Buzzi ha detto alla società di non voler più guidare la squadra, assicurando, però, di rimanere fino all’arrivo del nuovo allenatore. Nel frattempo, sono arrivate tre vittorie consecutive (Trasaghis, Cedarchis e Villa) dopo l’eliminazione in Coppa col Paluzza che aveva letteralmente fatto infuriare Buzzi, non solo per il risultato, ma per l’atteggiamento col quale i suoi avevano affrontato l’impegno.
Chiaramente, non può essere un’eliminazione in Coppa (sia pur clamorosa e inattesa vista anche la differenza di categoria delle due squadre) ad aver convinto il tecnico della scelta, ma evidentemente quell’episodio ha colmato la misura di qualcosa che covava da tempo. Lasciare una squadra al terzo posto a due punti dalla vetta appare francamente un’opzione esagerata ed affrettata. Per questo devono esserci altri motivi.
Abbiamo provato a raccogliere informazioni, ma a Sutrio, bocche cucite. Un atteggiamento incomprensibile per una società storicamente di vertice nel panorama del Carnico. Naturalmente, ognuno opera nella maniera che crede più opportuna: noi avevamo chiesto informazioni, come ci impone il ruolo di chi deve fornire notizie. Siamo rimasti francamente delusi, in quanto da sempre cerchiamo di offrire un servizio corretto ed animato da un grande spirito di collaborazione. Vediamo nei prossimi giorni se la situazione si chiarirà…

Commenta con Facebook