CINQUINA DEL SAN PIETRO NEL RECUPERO

di MASSIMO DI CENTA 

Si è giiocato questa sera (mercoledì 10) a Presenaio il recupero dell’ottava giornata di Terza Categoria fra San Pietro e Audax, partita rinviata a fine giugno per impraticabilità di campo.

I comeliani si sono imposti per 5-2, salendo a due punti dalla zona promozione e interrompendo la striscia di 4 risultati utili consecutivi dell’Audax.

L’Audax, priva di alcuni titolari, resta in partita per un tempo, poi nella ripresa è costretto ad arrendersi. Parte bene la squadra di Craighero che trova il gol con Tonello dopo 2’. Dura poco però il vantaggio degli ospiti: una rete di Alessandro Cesco dopo 9’ ristabilisce l’equilibrio. Neanche tanto fortunato l’Audax in questa fase: una traversa di Mattia Del Fabbro prima del pareggio poteva dare il raddoppio. Raddoppio che invece trovano i locali al 26’ quando Pellegrina trafigge Spiz (non in grande serata il portiere fornese). Poco prima del gol di Pellegrina, ancora una traversa degli ospiti con Dante Colmano, che però troverà il pareggio a pochi minuti dalla pausa. Si va al riposo sul 2 a 2, ma nella ripresa il San Pietro si scatena: è ancora Alessandro Cesco ad andare in rete, prima dei gol di De Betta e Battiato nel finale. Al termine della gara, il tecnico dell’Audax, Luca Craighero, non fa drammi: «Sapevamo che non era semplice venire quassù a far punti – precisa – soprattutto per qualche assenza di troppo. Eppure nel primo tempo li avevamo tenuti abbastanza bene. Nella ripresa ci siamo disuniti, abbiamo concesso troppi spazi. Avevano più gamba di noi, che nei secondi 45’ abbiamo accusato anche un calo fisico. Lasciatemi dire che il San Pietro è la migliore squadra che ho visto finora, davvero una formazione bene attrezzata».

(nella foto di copertina il San Pietro)

Commenta con Facebook