DOPO LA COPPA RIECCO IL CAMPIONATO

di MASSIMO DI CENTA

Dopo la finale di Coppa di mercoledì scorso, il Carnico si rituffa nel campionato che propone la diciassettesima giornata in Prima e in Seconda e la quattordicesima in Terza.

Luca Carnir (Nuova Osoppo)

In Prima, turni casalinghi contro due pericolanti per le prime della classe: il Cavazzo attende la visita del Cercivento, squadra alla quale i viola hanno rifilato 18 gol in tre partite (l’andata e le due semifinali di Coppa). Per quanto possa essere imprevedibile il calcio ha sempre un suo fondamento di logica e davvero non riusciamo ad immaginare un risultato diverso dalla vittoria per i freschi vincitori di Coppa, nonostante prevedibili giorni di festeggiamenti. Leggermente più complicato l’impegno dei Mobilieri contro la Nuova Osoppo. I sutriesi stanno attraversando un buon momento di forma ma anche la squadra di Peirano è reduce da una scintillante vittoria contro il Real. Pronostico chiuso, chiaramente, ma Buzzi terrà di certo i suoi sul pezzo per non cadere in vuoti di concentrazione. Il quasi derby Real Arta fino a qualche settimana fa sembrava il classico confronto nel mare della tranquillità. La serie di sconfitte dei termali invece li obbligherà a fare punti, visto che la zona pericolo si è notevolmente avvicinata. Alla ricerca di punti anche l’Ovarese che scenderà a Villa in un ambiente chiaramente depresso per la sconfitta in Coppa. La squadra arancione però punta al terzo posto e da qui alla fine cercherà di giocare per arrivarci: la formazione di Beorchia, da parte sua, non può assolutamente tornare a casa a mani vuote e quindi partita apertissima. Come quella di Gemona, dove il Campagnola attende la Pontebbana: i ragazzi di D’Agaro dopo la clamorosa rimonta di domenica scorsa in casa dell’Arta hanno bisogno di conferme, mentre i biancazzurri vorranno riscattare l’incredibile mezzo passo falso di domenica contro il Fusca. A proposito di Fusca,  fondamentale appare la trasferta in “Curiedi” dell’Amaro che in caso di successo aspetterà buone notizie da Cavazzo e Sutrio per guadagnare terreno. Ultima partita è quella fra Trasaghis  e Cedarchis, con vista sul terzo posto.

Mattia Di Curzio (Sappada)

La Seconda propone ben due anticipi al sabato: si inizia alle 16 e la partita è assolutamente importante per la classifica: in ArditaFolgore, infatti, sono in palio punti pesanti per i locali, impegnati nella lotta salvezza, e per gli ospiti, secondi i classifica. Nell’altro anticipo, fissato nell’orario canonico delle 17.30, l’Illegiana non può permettersi passi falsi in casa del Timaucleulis, ultimo in classifica. Trasferta insidiosa per il Sappada capolista sul campo della Val del Lago, formazione da affrontare sempre con molta concentrazione. La stessa che dovrà metterci la Velox a Tarvisio, anche se i padroni di casa non sembrano attraversare un grande momento e sono pericolosamente scivolati verso il basso. Il viaggio a Verzegnis, per il Paluzza, potrebbe nascondere molte più insidie di quelle che suggerirebbe la classifica dei neroverdi e quindi se la compagine di Max Brovedani vorrà darecorpo ai suoi sogni di promozione, occhi aperti. In chiave salvezza anche LaucoStella Azzurra appare confronto delicato, con gli arancioni chiamati a riscattare il ko di sette giorni fa e i gemonesi che col ritorno di Daniele Iob hanno di sicuro elevato il loro tasso di pericolosità. Riposerà il Ravascletto.

Keita Aboubacar (Moggese)

In Terza, il turno potrebbe risultare favorevole al San Pietro: il confronto interno con l’Ampezzo non sembra di quelli in gradi di togliere il sonno. Più complicate invece le trasferte dell’ Ancora ad Enemonzo (con l’Edera che deve fare bottino pieno per rimettersi in corsa) e quella della Viola sul campo del Castello, squadra diventata estremamente scorbutica quest’anno. Il Val Resia, se vuole tornare a respirare aria di vertice dovrà fare bottino pieno in casa dell’Audax e il compito non è proprio semplice. MoggeseBordano e ComegliansLa Delizia non hanno motivi di specifico interesse, tra squadre tra l’altro in un momento di forma abbastanza opaco.

LEGGI QUI IL QUADRO COMPLETO DI PARTITE E ARBITRI

(nella foto di copertina di Alberto Cella, una fase della gara di andata tra Cercivento e Cavazzo)

Commenta con Facebook