Tante sfide decisive nel turno di Coppa sotto i riflettori

di BRUNO TAVOSANIS

Mercoledì 8 alle 20.30 si gioca per l’ultima volta in questa breve stagione sotto i riflettori. L’occasione è la penultima giornata della fase a gironi di Coppa Carnia, che prevede alcune sfide da dentro o fuori ed altre comunque decisive. Sono 7 finora le squadre già certe della qualificazione, ovvero Villa, Arta Terme, Folgore, Mobilieri, Val del Lago, Cavazzo e Real.

GIRONE A
Il Villa dominatore del girone osserva il turno di riposo, con l’Arta Terme, anch’essa sicura della qualificazione (nel caso venisse agganciata dall’Illegiana al terzo posto avrebbe comunque il vantaggio degli scontri diretti), che con il Ravascletto ipotecherebbe un secondo posto che, tabellone degli ottavi alla mano, varrebbe oro. L’interesse è rivolto però soprattutto alla partita tra Val Resia e Illegiana, autentico spareggio per il passaggio del turno, anche se i padroni di casa hanno due grandi vantaggi: un pari li qualificherebbe matematicamente e, in caso di sconfitta, domenica prossima avrebbero comunque la chance di controsorpasso con il Ravascletto, mentre gli avversari riposeranno. L’Illegiana invece non ha scelta: deve innanzitutto vincere in Rop e poi sperare nel Ravascletto, altrimenti la sua stagione finirebbe qui.
CLASSIFICA: Villa 19 – Arta Terme 10 – Val Resia 8 – Illegiana 7 – Ravascletto 1 (devono ancora riposare Villa e Illegiana).

GIRONE B
La Folgore è gia qualificata, visto che il suo punteggio (13) le consentirebbe comunque di essere ripescata come miglior quarta. Obiettivo nel mirino anche di Ovarese (12), Lauco (11) e Sappada (9), visto che nessuna quarta degli altri gironi potrà fare più di 12 punti. Mercoledì sera al Lauco potrebbe quindi essere sufficiente un pareggio in casa dell’Ovarese per cogliere l’obiettivo, mentre il Sappada avrà due colpi a disposizione, mercoledì la Folgore al Campo dei Pini e domenica contro l’11 della Val di Gorto. C’è anche un’ipotesi (vittoria sappadina al Campo dei Pini, pari a Ovaro e risultato diverso dal segno X nel Girone E in La Delizia-Viola) che permetterebbe a tutte le 4 squadre del girone di qualificarsi giù mercoledì sera e l’ultima giornata servirebbe solo per definire le posizioni. Peraltro in questo girone arrivare secondi anziché primi consente di avere un cammino più agevole nella fase ad eliminazione diretta.
CLASSIFICA: Folgore 13 – Ovarese 12 – Lauco 11 – Sappada 9 – Bordano 1 (devono ancora riposare Lauco e Bordano).

GIRONE C
Tre squadre in lotta per l’ultimo posto utile agli ottavi. Già, perché oltre ai Mobilieri anche la Val del Lago, valutando tutte le possibili combinazioni dei risultati delle ultime 4 partite in programma nel gruppo, è certa della qualificazione (anche se dovesse perdere entrambi gli incontri). Ecco allora che mercoledì Val del Lago e Mobilieri potranno festeggiare assieme l’obiettivo raggiunto nella sfida di Trasaghis. Tra Velox, Tarvisio e Ancora è invece ancora tutto in ballo, visto che mercoledì sera si sfideranno Tarvisio e Ancora, mentre domenica è in programma Velox-Tarvisio, con l’Ancora che riceverà la Val del Lago. Una vittoria interna sotto i riflettori consentirebbe al Tarvisio di andare a Paularo con due risultati su tre a disposizione, un blitz al “Maurizio Siega” dell’Ancora porrebbe clamorosamente i pesarini nel ruolo di favoriti, un pari renderebbe tutto ancora più incerto.
CLASSIFICA: Mobilieri 21 – Val del Lago 9 – Velox 6 – Tarvisio 5 – Ancora 4 (devono ancora riposare Mobilieri e Velox).

GIRONE D
Partita da dentro o fuori quella di Moggio Udinese, anticipata alle 19.30. La Moggese, che all’ultimo turno riposerà, in caso di sconfitta con il Cedarchis sarà matematicamente eliminata, nonostante ora sia seconda assieme ai giallorossi e all’Amaro. Al contrario, il Ceda con un successo sarebbe certo degli ottavi, mentre un pari gli permetterrebbe di affrontare all’ultimo turno l’Ampezzo con due risultati su tre a disposizione. A proposito della squadra della Val Tagliamento, un successo interno con l’Amaro la rimettererebbe in corsa per poi giocarsi tutto in casa del Cedarchis. Amaro che, dal canto suo, sa che non può fallire l’obiettivo 3 punti, dovendo all’ultimo turno affrontare l'”ingiocabile” Cavazzo (mercoledì a riposo). Ricordiamo che in questo raggruppamento c’è la possibilità di una classifica avulsa fra Amaro, Cedarchis e Moggese a 10 punti (in questo caso, con le tre squadre autrici di due vittorie a testa negli scontri diretti, si andrebbe a guardare la differenza reti dell’intero girone, che al momento vede Cedarchis a -2, Amaro a -8, Moggese a -10) così come a 8 (in questo caso, guardando sempre agli scontri diretti, avremmo Cedarchis secondo con 7 punti, Amaro terzo con 6 e Moggese eliminata con 4).
CLASSIFICA: Cavazzo 21 – Moggese, Cedarchis e Amaro 7 – Ampezzo 3 (devono ancora riposare Cavazzo e Moggese).

GIRONE E
Il Real capolista, già qualificato, osserva cosa accade alle sue spalle. Certamente una delle sfide più importanti del turno è quella fra La Delizia e Viola, ultima partita della fase a giorni per la squadra di Cavazzo, che per effetto del successo dell’andata sui priussini, con un pari avrebbe grandi possibilità di accedere agli ottavi. La vittoria spianerebbe invece la strada a La Delizia, alla quale sarebbe poi sufficiente pareggiare all’ultimo turno con la Stella Azzurra. Con una X si aprirebbe comunque per entrambe la possibilità di essere ripescate, ma bisognerà capire cosa accadrà nel Girone B. Intanto per la Stella la speranza di ottenere il primo punto stagionale passa per Cercivento, che però ben difficilmente si impietosirà, visto che la prima classificata di questo girone si posizionerà nella parte bassa del tabellone, quello senza le superbig. Con ogni probabilità il primato si deciderà domenica in Real-Cercivento.
CLASSIFICA: Real 13 – Cercivento e Viola 11 – La Delizia 8 – Stella Azzurra 0 (devono ancora riposare Real e Viola).

CLICCA QUI PER GLI ARBITRI DELLA SERATA
CLICCA QUI PER I CAMPI COLLEGATI IN “A TUTTO CARNICO”

(foto di Alberto Cella)

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2019 2018 2017 Altre edizioni