Blitz nel finale a Imponzo e il Cercivento vince il girone

REAL I.C. – CERCIVENTO 1-2

GOL: pt 2’ Bertolini; st 36’ Morassi, 47’ Nodale.
REAL IMPONZO CADUNEA: Concina Simon, Martini (19’st Puntel), Bellina, Bertolini, Madrau (33’st Sabattini), Mori, Nassimbeni (16’st Del Frari), Pepe, Cecconi, Selenati (24’st Collinassi), Di Gleria (16’st Cimenti). All. Francesco Marini.
CERCIVENTO: De Toni Michele, Cemin, De Toni Dylan, Flora, Del Fabro, Mazzolini Mattia, Spilotti, Di Lena Nicholas, Dassi (1’st Nodale), Morassi, Ferrari (16’st Tomat). All. Paolo Di Lena.
ARBITRO: Della Siega di Tolmezzo.
NOTE: espulso Flora al 30’st; ammoniti Sabattini, Cecconi e Mori; calci d’angolo 5-3 per il Real; recuperi 3’ e 4’.

di ANDREA CITRAN

IMPONZO Al “Sergio Pittoni”, in un pomeriggio estivo e di fronte ad un buon pubblico, vince, un po’ a sorpresa, il Cercivento di mister Di Lena. E dire che le cose si erano messe inizialmente bene per la formazione di casa, andata ben presto in vantaggio, e la gara pareva destinata a chiudersi con la vittoria del Real, rimasto in superiorità numerica alla mezz’ora della ripresa sul risultato di 1-0 per l’espulsione di Flora.

Parte forte il Real e già al 2’ passa in vantaggio: lancio di Bellina sulla destra per Bertolini che si accentra e, incrociando la conclusione, segna il gol dell’1-0. Al 5’ la formazione di casa ha una grande opportunità per raddoppiare ma Selenati, servito da Cecconi, calcia sopra la traversa un rigore in movimento. Ne segue una fase equilibrata, con conclusioni di Morassi e Di Lena da una parte, di Pepe dall’altra, che non centrano lo specchio della porta. Al 39’ il Cercivento va vicino al pareggio con Devid Morassi che, da distanza ravvicinata, centra la traversa della porta difesa da Concina. Un minuto dopo lo stesso Morassi finisce a terra in area e reclama il calcio di rigore; per l’arbitro tutto regolare. Il primo tempo, dopo un paio di calci di punizione non sfruttati da Spilotti e Mazzolini, termina così sull’1-0 per la squadra di Imponzo e Cadunea.

Nella ripresa, come nella frazione iniziale, parte forte il Real, che al 5’ ha una grossa occasione con il lanciato Selenati il quale, da ottima posizione, calcia ancora una volta alto sulla traversa. Preme il Real, ma il Cercivento si rende pericoloso con le ripartenze e in una di queste, al 14’, Morassi, pressato da Madrau, finisce a terra in area; l’arbitro fischia, con molta generosità, il calcio di rigore, che lo stesso Morassi fallisce, calciando alto sulla traversa. Passano una decina di minuti ed è il portiere degli ospiti a mettersi in evidenza, con una gran parata sul calcio di punizione di Cecconi che sembrava destinato al sette alla destra di Michele De Toni. Al 29’ Cecconi e Collinassi, nella stessa azione, non riescono a spingere la palla in rete mentre, un minuto dopo, la formazione di un irrequieto presidente/accompagnatore ufficiale Fabris rimane in dieci per l’espulsione di Flora (per lui, dopo aver subito un fallo da Pepe, due gialli per proteste nel giro di dieci secondi). Sembra fatta per il Real, ma l’imprevedibilità del gioco del calcio, i tanti cambi effettuati da mister Marini, che hanno un po’ alterato l’equilibrio della squadra ed un paio di pacchiani errori arbitrali, hanno fatto sì che il risultato venisse completamente ribaltato nei minuti finali della gara. Il Real va ancora una volta vicino al raddoppio al 35’ con Collinassi, che si fa ipnotizzare da De Toni e gli calcia addosso da distanza ravvicinata, ma il calcio è strano e, sulla immediata ripartenza dei granata, Morassi trova il pari con una conclusione dalla sinistra che sbatte sull’interno del secondo palo e finisce in rete. Il pareggio garantirebbe comunque il primo posto nel girone ai padroni di casa ed il terzo al Cercivento, entrambi qualificati per gli ottavi di Coppa, ma la squadra ospite, ringalluzzita dal gol del pareggio, vuole invertire le posizioni della classifica e ci prova ancora con Spilotti, che al 39’ conclude alto. Iniziano i quattro minuti di recupero concessi dall’incerto Della Siega e, al 47’, Cecconi si trova da solo davanti a Michele De Toni, che riesce a deviare la conclusione di quel tanto necessario a far finire il pallone sul fondo, a fil di palo. L’arbitro non vede il tocco del portiere e non concede il calcio d’angolo. Sulla immediata rimessa dal fondo dello stesso De Toni, il pallone giunge sulla sinistra a Nodale che, aggiustatosi il pallone con un tocco di mano, non visto dall’arbitro, avanza verso Simon Concina e lo batte portando sul 2-1 il Cercivento. Il Real non ci sta a perdere e si getta in avanti, sfiorando al 49’ il gol del pareggio con Sabattini che, da centro area, calcia alto sulla traversa.

Finisce pertanto con la vittoria della squadra dell’Alto But anche se, pure a detta del difensore granata Cemin, il pareggio sarebbe stato risultato più giusto.

(in copertina, nelle foto di Andrea Citran, da sinistra Gianluca Bertolini del Real e Thomas Spilotti del Cercivento)
Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Approfondimenti

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 2019 2018 2017 Altre edizioni