Nove gol a Cercivento, sei ne segna il Cavazzo, poker di Ferataj

CERCIVENTO – CAVAZZO 3-6

GOL: pt 14’ e 29′ (rigore) Ferataj, 18’ Spilotti, 34’ Matteo Selenati; st 11’ Nait, 23’ Spilotti, 25’ e 27’ Ferataj, 30’ Candotti.
CERCIVENTO: Castelnovo, Cemin, Quattrini, Flora (47’pt Giacomo Selenati), Del Fabro, De Conti, Spilotti, Nicholas Di Lena (35’st Abate), Candotti, Morassi, De Toni (9’st Tessitori). All. Paolo Di Lena.
CAVAZZO: Gressani, Valent, Lestuzzi (35’st Cimador), Brovedan, Tosoni (30’st Ursella), Miolo (25’st Sferragatta), Burba, Matteo Selenati (12’st Urban), Ferataj (37’st Copetti), Cescutti, Nait. All. Chiementin.
Arbitro Accarino di Maniago.

di RENATO DAMIANI

Festival del gol al “Prater” di Cercivento con il totalizzatore a fermarsi a quota nove, ma i sei messi a segno dal Cavazzo consentono alla capolista di portare a nove i punti di vantaggio sul Villa a tutto discapito dell’interesse della lotta scudetto, che oramai ha un solo padrone, ovvero i campioni in carica.

Sin dalle prime battute Cavzzo alla padronanza territoriale con nitide palle gol fallite però da posizione favorevole da parte di Nait, mentre il vantaggio giunge allo scoccare del 14’ con una bordata dal limite di Ferataj, che va a terminare nei pressi del sette alla destra di un incolpevole Castelnovo. Insistono i campioni in carica e devono passare solamente due minuti per registrare un piazzato dai 25 metri di Brovedan che va ad accarezzare la parte alta della traversa.
La reazione del Cercivento porta la squadra di casa al pareggio con una prodezza di Spilotti, capace dai pressi del corner d’inventarsi una punizione a palombella che va ad infilarsi vicina al sette alla sinistra di un sorpreso Gressani. Poi ancora Cavazzo con una ghiotta occasione sui piedi dell’onnipresente Nait, ma il suo tentativo dal dischetto viene intuito da un reattivo Castelnovo. Al 29’ netto fallo di mano di Cemin punito con la concessione del rigore poi trasformato di precisione da Ferataj, quindi terza rete cavazzina con un diagonale da posizione decentrata di Matteo Selenati su cui nulla può fare l’estremo di casa.
Ammirevole l’impegno del Çurçu, ma manca la lucidità sotto porta, con Flora a sprecare malamente; poi lo stesso giocatore deve abbandonare il campo in barella per un brutto infortunio al ginocchio destro.

Nella ripresa  all’11′ arriva il ricercato gol di Nait con un diagonale sul secondo palo. Al 23’ i locali accorciano le distanze ancora con Spilotti, abile a farsi trovare libero e superare Gressani con un perfetto rasoterra, ma nell’arco di 120 secondi, tra il 25’ ed il 27’, Ferataj firma la sua personale quaterna.
La partita offre comunque ancora emozioni con il terzo gol dei locali: assist di testa di Morassi per l’ulteriore inzuccata vincente di Candotti, con difesa cavazzina non certamente immune da responsabilità.

(foto Redam)

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 202120192018 Altre edizioni