di Massimo Di Centa - venerdì 19 ottobre 2018 [Carnico]

E’ un Mario Chiementin molto soddisfatto quello che si appresta a guidare il suo Cavazzo nell’ultimo impegno ufficiale della stagione. Lo scudetto vinto nello spareggio di Pesariis ha caricato l’ambiente viola che ora non vuole farsi sfuggire la possibilità di centrare la doppietta.

“Ma non parlatemi di rivincita nei confronti dell’Ovarese –  afferma il tecnico -; ci teniamo è molto a finire bene la stagione, una stagione che sembrava destinata a concludersi senza nessuna vittoria ed invece è diventata più che positiva nelle ultime settimane”.

E’ chiaro però che il ricordo della finale di Coppa Carnia persa in casa brucia ancora …

“Certamente, anche per il modo in cui è maturata. La finale di Coppa la catalogo come una di quelle serate in cui il calcio dà sfogo alla sua imprevedibilità. Avevamo le mani sul trofeo fino a pochi minuti dalla fine e poi sappiamo tutti come è andata …”.

Che settimana è stata quella che porta al match di Forni di Sotto?

“Beh, c’è molta energia nervosa nei miei giocatori e infatti li ho visti molto pimpanti nelle sedute di allenamento che abbiamo fatto. I ragazzi ci tengono, come è normale che sia: conquistare 2 titoli su 3 sarebbe motivo di grande soddisfazione”.

Problemi di formazione?

“E’ chiaro che a questo punto della stagione le energie fisiche sono ridotte al minimo e molti giocatori si portano appresso acciacchi e malanni fisici. Alcuni di loro, anzi, sono stati molto generosi, perché è da parecchie settimane che stringono i denti e giocano anche sul dolore”.

Formazione quindi?

“Ho in mente di far giocare chi ha avuto un minutaggio minore. Non è un contentino, anzi conto molto sulle loro motivazioni perché si gioca comunque una finale. L’idea è quella di un 4 – 4 – 2, con Chiandetti in porta, Ortobelli (oppure Orlando) e Lestuzzi (oppure Sferragatta) esterni con Mainardis e Maisano centrali di difesa; a centrocampo, Andrea De Barba e Mazzolini sugli esterni affidando a Cescutti e Tolazzi la zona centrale. Davanti spazio a Sgobino e Burba”.

Temi l’Ovarese?

“Ho un grande rispetto per la formazione biancazzurra che ha dovuto sopportare una lunga serie di infortuni che ne hanno di sicuro condizionato il cammino in campionato. Ma vorranno vincere anche loro e quindi mi aspetto una partita senza tatticismi particolari”.

E il prossimo anno sarai ancora sulla panchina viola?

“Ho dato la mia piena disponibilità poi è chiaro che sarà la società a fare le opportune valutazioni”.


2 commenti a “ASPETTANDO LA SUPERCOPPA: MARIO CHIEMENTIN”

  1. Pinco palla ha scritto:

    Io proporrei un nuovo premio intitolato “mister più sexy del campionato carnico” e lo aggiudicherei a Renzo Piller!

  2. Busut ha scritto:

    “Ho in mente di far giocare chi ha avuto un minutaggio minore. Non è un contentino, anzi conto molto sulle loro motivazioni perché si gioca comunque una finale.
    L’idea è quella di un 4 – 4 – 2, con Chiandetti in porta, Ortobelli (oppure Orlando) e Lestuzzi (oppure Sferragatta) esterni con Mainardis e Maisano centrali di difesa; a centrocampo, Andrea De Barba e Mazzolini sugli esterni affidando a Cescutti e Tolazzi la zona centrale. Davanti spazio a Sgobino e Burba”.

    la realta’ e’ spesso diversa da quello che appare … che sia stata Pretattica alla Massimo Allegri ?

    Formazione effettiva : Chiandetti, Lestuzzi, Danna, Cescutti, Mainardis , Tolazzi, Burba, Cappellaro, Sgobino , Andrea De Barba , Nait.

Lascia un commento



* campi obbligatori


Campionato Amatori Settore Giovanile Terzo Tempo A tutto carnico

Per la tua pubblicità

Ufficio Pubblicità
Telefono: +39 0433 40690
Email: spot@rsn.it

Edizioni precedenti

Radio Studio Nord