SESTA VITTORIA DI FILA PER LA VELOX

VELOX – LAUCO 3-2

GOL: pt 4’ Manuel Costa (L), 20’ Maggio (V), 38’ Emanuele Ferigo (V); st 39′ Maggio (V), 53’ Colmano (A) su rigore.
VELOX
l: A. Dereani, Cella, Stefano Dereani jun (S. Di Gleria), J. Dereani  (Marsilio), M. Del Negro, S. Ferigo, Stefano Dereani sen, Matiz, Reputin, E. Ferigo (Marco Gressani), Maggio (Veritti). All. Ivano Gressani.
LAUCO: N. Costa, Cilio (Battistella), Senatore, Fruch, Antonipieri, Moroldo, Tomat, Iaconissi, Ermacora, Merluzzi (Del Fabbro), M. Costa (Screm). All. Spiluttini.
ARBITRO: Bassutti di Maniago.

di RENATO DAMIANI

Paularo in festa non solo per i “Mistirs” ma anche per la Velox, capace di infilare  la sesta vittoria consecutiva che le vale un ulteriore passo avanti in classifica. Vittima il Lauco (già battuto all’andata), in una partita che ha visto il maniaghese arbitro Bassutti concedere ben 11 minuti di recupero con un finale molto nervoso (espulso Reputin).

La partita.
Dopo soli 4’ il Lauco trova il vantaggio lampo con Manuel Costa, reattivo nello sfruttare di testa un invitante cross dall’out sinistro di Tomat. Quindi ancora ospiti vicini al raddoppio con una fucilata di Merluzzi di poco sopra la traversa.
Al 18’ annullato un gol alla Velox per un presunto fallo di mano da parte di Maggio, ma lo stesso giocatore è l’autore del pareggio due minuti dopo raccogliendo un passaggio a rientrare di Stefano Dereani senior, trovando il tap-in decisivo. Poi non è fortunata una sassata ravvicinata di Stefano Dereani junior, respinta dagli stinchi avversari. Nel finale di primo tempo bordata di Reputin messa in angolo da Nicolas Costa, poi nulla succede sul conseguente corner, quindi il sorpasso diventa realtà con una azione personale di “Totti” Ferigo con un diagonale a pelo d’erba da applausi che va ad infilarsi nelle vicinanze del palo alla destra di N. Costa, ma difesa arancione non immune da responsabilità.

Ad inizio ripresa palle gol non finalizzate da parte di Ermacora e Reputin, mentre mister Spiluttini decide ben tre sostituzioni in tempi molto rapidi nel tentativo di dare maggiore consistenza al reparto avanzato. La Velox nel finale mette al sicuro il risultato attraverso un micidiale contropiede del giovane Maggio, che così festeggia la sua personale doppietta. Nell’incredibile ed inspiegabile recupero (11’) il Lauco trova la seconda rete con un calcio di rigore di Colmano concesso per un atterramento del portiere Dereani sullo stesso giocatore ospite.

Ricordiamo che nell’anticipo della Terza Categoria l’Audax si è imposta 3-2 in casa della capolista Viola: CLICCA QUI PER I DETTAGLI.

(foto Redam)

Commenta con Facebook