MAURO MARDERO: «IL CALCIO E LA VILTA’»

Riceviamo e pubblichiamo quanto scritto da Mauro Mardero, attualmente al Cavazzo, uno dei giocatori simbolo negli anni 2000 del Campionato Carnico.
Ovviamente, come sempre, lo spazio per replicare è a disposizione di tutti.

Direttamente dal dizionario: “persona vile: privo di coraggio e in senso morale abietto, spregevole”.
Ecco alcune semplici parole per definire un “giocatore” di calcio che aspetta che l’azione da gioco ( e con essa pure l’ arbitro) sia lontana dal suo avversario per poi ( arrivando alle spalle) colpirlo con un pugno sulla faccia.
Sono ancora incredulo davanti ad un gesto così vile che ancora faccio fatica a crederci ma è quello che mi è capitato ieri pomeriggio giocando sul campo della squadra in lotta per la vittoria del campionato.
Sono gesti che ti lasciano senza parole e che trovano giustificazione solo in una profonda “ignoranza” di chi commette simili azioni, poichè chi non riesce ad esprimersi con le parole, con il dialogo inevitabilmente finisce con usare le mani.
Sono tanti anni che gioco a calcio e non posso certo ritenermi un “santo” poichè per quanto riguarda calci e gomiti “larghi” anche il sottoscritto ha le sue colpe…Però un conto è entrare duro su un avversario quando ha la palla tra i piedi un conto è farlo come ha fatto il mio “caro” avversario di reparto;gesto reso ancora più vile perchè premeditato, pensato e non frutto di una reazione istintiva.
Il giorno in cui anche a me capiterà di commettere un simile gesto sicuramente sarà il giorno in cui smetterò di giocare a questo bellissimo gioco in quanto simili azioni sono contrarie a tutti i principi morali che mio padre mi ha insegnato fin da bambino, quei principi che adesso io stò cercando di insegnare ai miei bambini ( spero di riuscirci perchè oggi essere genitori non è cosa semplice).
Se consideriamo poi che anche l’ autore di questo gesto è a sua volta genitore il mio senso di disgusto aumenta ancora di più ( spero che i suoi figli ieri non siano stati presenti in tribuna);così come il fatto che le provocazioni e le scorrettezze siano continuate fino all’ ingresso negli spogliatoi mi fa capire che chi ha commesso il gesto non ha capito l’ errore commesso e la stupidità del suo comportamento.
Ora, se mi è consentito, vorrei fare un appello ( so già che non andrà a buon fine ma provarci non costa nulla…) alla società del Real ed al suo allenatore:
visto e considerato che il settore giovanile è il fiore all’ occhiello di questa società propongo di non fare giocare la prossima partita al mio caro avversario (fare nomi non è opportuno chi era presente sa di chi stiamo parlando) punendo così una grave scorrettezza che l’ arbitro non ha potuto vedere.Così facendo andremo ad insegnare qualcosa di positivo ai tanti ragazzini che ieri erano a vedere la partita.Infatti una società che pretende di insegnare calcio ha come obiettivo, attraverso i suoi collaboratori, la formazione dell’ uomo-calciatore, cioè l’ insegnamento a gradini di ciò che significa vivere in società, sempre presentandolo sotto l’ aspetto sportivo.
Nella domenica di riposo consiglio al mio “amico” di andare assieme ai suoi figli al cinema a vedere Kung Fu Panda 2, i bimbi si divertiranno sicuramente e a lui auguro di capire gli insegnamenti del Maestro Shifu e trovare così la sua “pace interiore…”.
So che a tanti che fanno parte del mondo calcistico del Carnico non sono particolarmente simpatico e forse dopo queste poche righe lo sarò ancora meno ma preferisco essere considerato antipatico tutta la vita che essere un vile.
Buon fine campionato a tutti.

Mauro MARDERO

63 Comments

  • Posted 26 Settembre 2011 14:59 0Likes
    by marco

    Caro mauro,sai già come la penso…..NO COMMENT

  • Posted 26 Settembre 2011 15:03 0Likes
    by marco nettis

    hahahahahahhahahahahhaha ahahhahahahha hahahhahah ahahaha ah

    COERENZA: “Conformità tra le proprie convinzioni e l’agire pratico” questa invece è la definizione che da il dizionario ad una parola che il sig. Mardero nn conosce, nessuno glielo ha mai spiegato o lui nn è mai arrivato a comprendere.

    mi viene da ridere ma allo stesso tempo sangue di naso…cadiamo in basso un’altra volta…pfffff

  • Posted 26 Settembre 2011 15:10 0Likes
    by Antonella

    Complimenti per l’articolo Mauro, mi trovo pienamente d’accordo con te…purtroppo mi sa che saranno solo parole che si disperderanno al vento, perchè la squadra in questione…… si comporta da sempre così …non sempre tanto “regolarmente” e per questo non è benamata da parte di moltissimi tifosi.
    Comunque hai fatto bene a evidenziare la questione e ora …… chi vuol intendere…..intenda!
    In bocca al lupo e Forza Viola !!

  • Posted 26 Settembre 2011 17:36 0Likes
    by vale

    Chi conosce di persona Mauro sa che è una bravissima persona ,come ha detto lui entrate dure e gomiti un pò larghi ci stanno,ma non entrate o addirittura pugni a palla lontana….Chi (gioca)cosi deve solo vergognarsi…e mi sembra che non sia la prima volta che succede che un giocatore del real dia un pugno a un avversario…

  • Posted 26 Settembre 2011 17:46 0Likes
    by Rockel...ma di cedarcjes

    Beh, se le cose sono realmente andate come son descritte certamente il Real come società non ci fa una gran bella figura….quelli del “settore giovanile”, quelli che “non spendono soldi per vincere il carnico”, quelli più “belli” e quelli più “bravi”…….
    Il sig. Mardero può non essere uno stinco di santo (personalmente non lo conosco nè come persona nè come giocatore) ma non è sicuramente questa la maniera di agire e/o reagire nei confronti di nessuno….

    @ Marco Nettis: la tua frase “cadiamo in basso un’altra volta” si riferisce alla classifica?! ah ah ah ah, invece di ridere piangi leggendo quella!!! ah ah ah ah

  • Posted 26 Settembre 2011 18:16 0Likes
    by massimo gressani

    Non ero presente alla partita e quindi non mi permetto di commentare l accaduto.Mauro giustamente non si definisce un SANTO (ma in un campo di calcio chi lo è!!!!),l ho affrontato da avversario e poi ho giocato insieme a lui e posso definirlo un GLADIATORE,nel calcio le botte si danno e si prendono,ma colpire a palla lontana è da codardi.Mauro complimenti x l articolo a presto.

  • Posted 26 Settembre 2011 19:03 0Likes
    by Silvia

    Forse è il caso di ricordare che, cito, chi è senza peccato scagli la prima pietra. Le persone non tirano pugni in faccia senza motivo. Dal momento che Mauro tira in ballo la morale, mi sembra giusto che, oltre a denunciare il gesto violento subito, ne spieghi il motivo e, dal momento che anche la violenza verbale è violenza, mi sembra giusto che il sig. Mauro Mardero spieghi cosa ha detto al giocatore del Real perchè questo reagisca colpendolo con un pugno in faccia. E’ ora di finirla con le provocazioni al Real, questa non è sportività.

  • Posted 26 Settembre 2011 19:08 0Likes
    by denis

    Mauro coraggio che siamo di passaggio…… a parte la battuta si trovano sempre alcune persone IGNORANTI in campo e fuori che si pemettono di insultare gratuitamente, se poi passano dalle parole ai fatti c’è ben poco da dire. Conoscendoti da una vita posso confermare la tua caparbietà in campo come la
    tua gentilezza fuori. Spero vivamente che il buon Adriano accolga il tuo invito.
    Cmq ricordando i bei tempi scolastici non ti facevo così bravo a scrivere articoli.

  • Posted 26 Settembre 2011 19:50 0Likes
    by vito cargnelutti

    grande Mauro…… grande giocatore e grandissimo uomo!!!!!! un esempio per i giovani!

  • Posted 26 Settembre 2011 20:55 0Likes
    by mirko 10

    Caro Mauro i nostri figli giocano assieme con i primi calci quindi abbiamo condiviso assieme tante domeniche mattina…che dire certi gesti non riusciro mai a capirli forse perchè chi si macchia di farli non riesce calcisticamente a sovrastarti e allora via è meglio fare così.Il calcio però è un altra cosa e sopratutto i veri e grandi giocatori certe cose non le fanno, ma non impotra questi sono problemi di altri noi domenica scenderemo sempre in campo a testa alta e guardando i nostri avversari negli occhi perchè non abbiamo motivo di abbassare lo sguardo….stai sereno……..mirko10

  • Posted 26 Settembre 2011 21:39 0Likes
    by Marco Del Bianco

    Un paio di mesi fa (a proposito della querelle relativa alla partita Real Pontebbana di Coppa Carnia) un ex giocatore del Real nonchè tifoso attuale disse che i giocatori biancorossi erano esempio di sportività a differenza dei giocatori pontebbani (si riferiva alla metà degli anni 90)… Si parlava dell’antisportività del Real per non aver accettato di spostare la partita di Coppa. Riporto testualmente… “Quanto a sportivita’ poi io prima di trasferirmi in Inghilterra nel Carnico ci ho giocato per quasi un decennio negli anni ’90…gran parte dei quali appunto nelle fila del Real I.C.: di questi meravigliosi anni ricordo vivamente moltissime cose…ma la tanto (da voi) sbandierata sportivita’ della Pontebbana non e’ certamente tra quelle… Di voi in quegli anni ricordo invece molto bene un difensore in particolare…un giovincello dai boccoli d’oro che (con il supporto di alcuni compagni di merende…) durante un incontro a Pontebba fece uso sistematico…quasi scientifico (per tutti i 90 minuti!) degli sputi, degli insulti personali pesanti e dei colpi da dietro a palla lontana…cercando di provocare reazioni in alcuni nostri giocatori (reazioni che fortuntamente per noi non avvennero durante la gara)… A quanto pare non ci sono solo angioletti ad Imponzo.. A Pontebba si dice.. la farine prestade a ven simpri tornade…
    Forza Pontebbana un saluto a tutti gli SPORTIVI del carnico

  • Posted 26 Settembre 2011 21:41 0Likes
    by Rockel...ma di cedarcjes

    @ Silvia: “E’ ora di finirla con le provocazioni al Real, questa non è sportività”. Brava, allora visto che provocano i “poverini” del Real, è bene reagire prendendo a cazzotti la gente!! Ma come parli???? spero che tu non abbia bambini a cui insegni queste cose.
    Indipendentemente da cosa gli abbia detto, non è maniera di reagire! ci sono modi più civili ed educati…..

  • Posted 26 Settembre 2011 21:59 0Likes
    by Vale Real

    Mi sento in obbligo di lasciare anch’io il mio commento…. Mi presento: sono Valentina, moglie del calciatore “sotto processo”.
    Caro Mauro, sono ancora più incredula di te nel leggere quello che hai scritto, chi era presente ieri ad Imponzo ha potuto vedere con i propri occhi come sono andate le cose: perché non parli della gomitata che hai inflitto  al giocatore del real, la cui reazione lo ha poi portato all’espulsione?! Penso non sia proprio un bel gesto… senza considerare le ripetute violenze verbali, non solo rivolte al giocatore ma anche a tutta la sua (beh, da un padre di famiglia come te certi comportamenti…….).
    Per quanto riguarda mio marito….. lungi da me difenderlo per l’attacco fisico (anche se nn ti è stato inflitto da gioco fermo!) pero’ considerarlo per questo una persona vile nonché ignorante mi sembra veramente troppo!!!!! 
    Sono ben 13 anni che gioca nel carnico, in diverse squadre di tutte le categorie e sono sicura che in tutti questi anni si è fatto conoscere per le sue doti calcistiche e la sua grandissima passione e non per questi pochi episodi non proprio lodevoli.
    Mi dispiace anche leggere che il Real non è una squadra benamata da molti tifosi… io personalmente posso dire che, non solo la squadra, ma anche tutta la società e lo staff che lavora “dietro le quinte” sono un gruppo di persone meravigliose, serie e corrette, unite da una sola grande passione: il calcio. 
    Concludo con il dire che un consiglio da te Mauro lo accetto: non appena finisce il campionato, sarà mia premura noleggiare il DVD di kung fu panda 2 x trascorrere un piacevole e divertente pomeriggio in famiglia e sono sicura che ti penseremo anche un po’ :).
    …e sempre FORZA REAL!!!

    Vale (moglie orgogliosa)

  • Posted 26 Settembre 2011 22:07 0Likes
    by Gabriele

    Ma quindi si può sapere chi è il calciatore tirato in questione?

  • Posted 26 Settembre 2011 22:27 0Likes
    by strazimirro

    La reputazione e’ sicuramente importante , sicuramente negli ultimi anni Mardero in campo non ha contribuito a mitigare la sua figura del “lottatore” con interventi ai limiti ( spesso oltre) del regolamento .
    Naturale che quindi qualcuno parta prevenuto nei suoi confronti , soprattutto qualcuno che ha il grosso difetto ( la reputazione ritorna in gioco ) di perdere spesso la testa in campo …

  • Posted 26 Settembre 2011 22:35 0Likes
    by Roberto Pirioni

    Mauro Mardero…SANTO SUBITO!
    Dalle parole che ho letto dalla sua “lettera” al sito del Carnico se fossi uno dei componenti
    della commissione episcopale che esamina i casi di beatificazione e oltre, non esiterei ad
    avanzare la candidatura del portacolori viola del Cavazzo.
    Ogni weekend in tutto il “mondo del pallone” accadono episodi a dir poco deplorevoli o di
    scarso rispetto umano e l’unico responsabile e’ quel “povero diavolo” che non si esita a
    demonizzare come “mostro” del rettangolo di gioco.
    Ero a Imponzo domenica e pure io non mi sono accorto di questo “disgustoso” episodio,
    vorrei proprio sapere chi e’ il responsabile di tale gesto, non capisco nemmeno perché il
    Sig. Mardero non abbia fatto il suo nome, visto che prima lancia il sasso e poi…
    Lezioni di vita a “quintali” ne riceviamo quotidianamente in tutti i momenti della giornata
    e, ne sono sicuro, che anche la società Real I.C. in tutta la sua esistenza ne abbia impartite
    a tutti i suoi atleti dai più piccoli ai più grandi, di certo non ha bisogno che qualcuno glielo
    ricordi…
    Il “Fiore all’occhiello” di una società sportiva non sono il solo e semplice “settore giovanile”
    ma sono le persone che creano la società stessa: i dirigenti, i collaboratori, i tecnici, gli atleti
    e i lori famigliari, i tifosi, i simpatizzanti e gli amici che di certo non impartiscono e chicchessia
    lezioni malefiche o antisportive.
    Ritengo che l’anonimo responsabile di tale “delittuoso” gesto non debba autosospendersi perché
    perderebbe l’occasione di dimostrare la limpidezza della persona che realmente e’.
    Io, come il Sig. Mardero nella mia vita non ho mai ucciso nessuno, non ho mai fatto del male ad
    alcuno ma ho sempre cercato di trasmettere positività, aiutato, incoraggiato e consigliato nei
    modi che ritengo “migliori” chi mi circonda e molte volte “perdonato” anche chi…
    Siamo tutti simili negli errori e nel giusto cerchiamo di essere noi stessi evitando di scagliare
    “la pietra” ritenendoci giusti o superiori.
    Grazie ed evviva il Carnico!
    Pirioni Roberto

  • Posted 26 Settembre 2011 23:18 0Likes
    by Rockel Ponean

    Brava Valentina, ribadisco infatti che la partita è degenerata proprio dalla gomitata data dal buon Mardero a De Crignis (non vista dall’arbitro) e che a conti fatti, cioè al 90′ e stata determinante sull’esito della gara.
    Mardero, così fecendo, sarà andato sicuramente a casa fiero del suo gesto e della vittoria della sua amata squadra. Ora se mi consente vorrei fare una proposta a lui, alla società e ad il suo allanatore: visto che il settore giovanile è il fiore all’occhiello di questa società e il cavazzo non ha più niente da chiedere al campionato, perchè non si fa da parte queste ultime partite, rinunciando all’ultima mensilità!

  • Posted 27 Settembre 2011 12:29 0Likes
    by christian

    Ma perchè si continua ad omettere il nome del giocatore che ha inflitto il colpo al “povero” Mardero? Forse è un rifugiato politico? un latitante? NON CREDO. Diciamo il nome di stò benedetto giocatore in modo che ognuno di noi possa farsi un’idea della faccenda… e poi lasciamo stare questi falsi buonismi… anche se è stato un gesto scorretto da non imitare dico che può succedere. Non si può condannare una persona perchè ha avuto una reazione poco dignitosa.Può succedere ribadisco.
    Sicuramente quella di Imponzo non è stata ne la prima ne l’ultima gomitata del buon Mardero…ma anche questo può succedere!
    Non condanniamo nessuno e pensiamo tutti ai nostri comportamenti, in campo e fuori.
    Mandi

  • Posted 27 Settembre 2011 13:21 0Likes
    by Redazione

    Scusa Christian, se la volontà di Mauro Mardero è di non fare il nome, perché parli di “omissione”?
    E’ una sua scelta ed evidentemente tutti la vogliono rispettare.

  • Posted 27 Settembre 2011 13:25 0Likes
    by mirko 10

    Ma resto sconcertato da certi commenti, indipendentemente da chi li fa indipendentemente dal tipo di sentimenti che si provano verso il reo di un simile gesto. Credo e ripeto credo nella mia educazione calcistica che davanti a certe cose o certi gesti non esistono scusanti del tipo “ha iniziato prima lui” o meglio ancora “Chissà cosa gli ha detto”. Fosse così allora dovremmo passare oltre a tutti i comportamenti scorretti in campo perchè per ogni reazione esiste una provocazione. Giusto. Di conseguenza chi a palla lontana colpisce un avversario indipendentemente dalla ragione che possa avere passa di schianto dalla parte del torto; fosse successo a me o meglio a un mio compagno da capitano avrei chiesto la sua esclusione dalla prossima partita. Perchè? Per il semplice fatto che quando scendiamo in campo noi rappresentiamo non solo una società ma anche un paese che in tanti casi vive per il campionato carnico. Adesso a voi ogni riflessione
    Mirko10, orgoglioso di scendere in campo a testa alta.
    Buon campionato a tutti.

  • Posted 27 Settembre 2011 13:52 0Likes
    by christian

    Mi adeguo…comunque credo che in carnia il 90% di chi vive il carnico saprà già di chi si tratta e forse sono io l’ unico a non saperlo.Comunque sarebbe più interessante la discussione se l'”innominato” si facesse sentire….Per scusarsi o per controbattere e spiegare le sue ragioni o per mandare a quel paese il sig. Mardero. E’ bello sentire tutte le campane in una discussione, altrimenti costui passerà per il delinquente di turno e l’altro per l’apostolo mancato.

  • Posted 27 Settembre 2011 13:55 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Avevo la convinzione che qui si commentasse schemi e risultati, al limite presunti o reali torti arbitrali, e si cercasse di capire cosa significa un “4-3-3 ” o una regola, come vine enunciata o dovrebbe applicarsi. Credevo che si giocasse ad eleganti “sfottò” di sana sportività tra campanili e tifoserie. No, tutto questo è utopia … ho visto tante discussioni su persone e società, accuse di violenza e mancanza di sportività ed etica sportiva, tirare in ballo figli e famiglia e capacità educative dei genitori ….e tanto altro che doi tecnico o campanilistico, senza entrare nel merito degli episodi, non ha nulla … mi chiedo: il contorno del carnico è questo? Lo spirito agonistico è sceso sin qui? E’ credibile che questo sterile polemizzare alzi oltre i limiti i toni, in anticipo sulla gara? Non sono certo io che voglio o posso dare consigli … ma forse riportare tutto ad un chiarimento, anche acceso, davanti ad una birra … sarebbe un toccasana..

  • Posted 27 Settembre 2011 14:04 0Likes
    by christian

    Bravo Maurizio

  • Posted 27 Settembre 2011 14:15 0Likes
    by vane

    ..questo campionato è pazzesco, per fortuna che sta finendo!
    qui si sta arrivando ai limiti dell’indecenza..come se legnate e gli insulti non esistessero!..ho visto giocatori con gli occhi neri per gomitate ricevute in campo…cosa bisogna fare!?..bisogna ricorrere al tribunale per caso!?..ma per piacere!!! non sapete più cosa tirare fuori!
    penso che questi episodi bisogna risorverli fra persone adulte..a quattrocchi..(se c’e stato un diverbio in campo) e non piangere sul sito pubblicamente!
    l’accusa che è stata fatta a questo giocatore è molto grave…e non rispecchia certamente la personalità dello stesso!..in un’incontro il nervosismo e le parole dette a caso ti portano a fare cose che non vuoi fare…
    Ogni squadra di questo campionato ha mille scheletri nell’armadio..e dovrebbe riflettere prima di accusare!
    Al Real avete detto di tutto quest’anno, doveva perdere il campionato già alla prima partita! sembra che si sia riunita la Carnia intera a gufare e a sputtanare questa squadra che ha vinto tanto e tanto! invece sono li secondi, anche se le assenze e gli infortuni gravano su di loro da molte giornate!
    non so se ormai vinceranno il campionato, ma so di certo che le malelingue, calcisticamente parlando, hanno molti punti in meno!! 😉

    @vale: tuo marito è un giocatore esemplare e una persona rispettosa, non farti sfiorare da queste cattiverie gratuite..

  • Posted 27 Settembre 2011 14:49 0Likes
    by Simone Bonanni

    Resto sconcertato ed allibito nel leggere certi commenti, in questo gesto l’unico da giudicare è, e resterà sempre, chi ha colpito Mauro in faccia.
    Nel gioco del calcio le entrate brutte e i gomiti alti ci sono sempre stati e sempre ci saranno, fanno parte del gioco, un po di sana rivalità e agonismo in campo non hanno mai fatto male a nessuno. Colpire in faccia un avversario da dietro e con l’azione lontana è un gesto da vile e da codardo e per di più volontario e premeditato… non ci sono altre spiegazioni!!!
    Conosco Mauro da qualche anno e lo ritengo un patrimonio per il campionato carnico, uno da cui prendere esempio sempre, sia come persona che come calciatore. Il termine GLADIATORE gli calza a pennello.
    Spero vivamente che Mauro, causa questo gesto, non perda la passione per questo sport e che continui a calcare i campi di questo nostro bellissimo campionato.

  • Posted 27 Settembre 2011 15:08 0Likes
    by Gianluca

    Carissimi, qui la questione è una sola: DOVE CAVOLO STA GUARDANDO MARDERO NELLA FOTO?

    (Siccome qui hanno tutti ragione, la cosa migliore mi sembra stemperare i toni, va là…)

    E basta con i flame su questo blog! Una volta era lo stadio ad essere la zona franca in cui uno poteva fare di tutto, insultare gli avversari, qualche volta anche i propri giocatori, delirare, urlare cose senza senso. Adesso sembra che i blog abbiano sostituito questa funzione degli stadi. Che palle, però…

    Ciao a tutti

    G

  • Posted 27 Settembre 2011 15:32 0Likes
    by GIULIANA

    Chiedo scusa se mi intrometto in questa discussione essendo un dirigente di una squadra che milita nel campionato invernale. Seguo ogni domenica le partite del carnico da ormai 17 anni, ho giocato molti anni a calcio (oh Dio, giocato, scendevo in campo!!!) e continuo a masticare calcio. Devo confessare che l’ambiente è cambiato molto, ma perchè noi siamo cambiati. Lo si vede chiaramente dagli interventi che vengono pubblicati su questo blog. Due anni fa erano molto più “leggeri”, ironici e simpatici; ora anche certi interventi ironici vengono mal interpretati, ci si “offende” facilmente, si si mette sulla difensiva.
    Ragazzi, facciamo un passo indietro e cerchiamo di metterci bene in testa che dietro tante parole, considerazioni, rimproveri per comportamenti di giocatori (chi si butta, chi alza il gomito -non con la birra -, chi protesta, chi offende, ecc) o tifosi, c’è una sola spiegazione: siamo TIFOSI. Qualsiasi cosa fatta da un giocatore che milita nella nostra squadra sembra meno grave se fatto da un altro. Io per prima, e chi mi conosce lo sa molto bene!!! Ma un gesto come quello di dare un pugno in faccia ad una persona (a prescindere che sia giocatore è prima persona) non trova giustificazione alcuna: non possiamo continuare a reagire con le mani alzate ad ogni provocazione. Anche un giocatore della nostra squadra lo scorso anno ha fatto un gesto così volontario e a tradimento: ci siamo vergognati noi in tribuna e il giocatore è stato allontanato. Tutti sbagliano, quando i nervi sono tesi ma le mani devono rimanere in tasca!
    per Vane: non so cosa intendi per vinto tanto leggendo l’Albo d’oro vedo tre campionati in 50 anni di carnico. ( scherzavo) lo preciso per evitare fraintendimenti; io non ho niente contro il Real anzi, saluto Mattia persona squisita e veramente dirigente da invidiare per impegno e passione.
    Colgo l’occasione per augurare un felice fine campionato spero meno teso e colorato di Giallo-Rosso
    FORZA CEDA CHE SIAMO A UN PASSO

  • Posted 27 Settembre 2011 15:34 0Likes
    by Ale

    In Carnia,a chi fa spesso il furbo e il prepotente,si è soliti dire:”prima o poi trovi quello del formaggio!!!!”
    A quanto pare il Sig.Mardero l’ ha trovato domenica!!!

  • Posted 27 Settembre 2011 15:47 0Likes
    by Gus

    mah……. se ogni qualvolta succede un fatto del genere (pur grave x dio….), ci devono essere tutte ste polemiche e discussioni passeremmo tutti i giorni della settimana prima delle partite a fare e dare giudizi banali e inutili!!!! purtroppo sti fatti anche se gravi ci sono sempre stati e ci saranno sempre, anche se non belli!!!!! alla fine non siamo mica a FORUM…. e dite il nome… e linnominato… e quello e quell’altro…… parliamo di calcio giocato che fa bene a tutti!!!! buon campionato a tutti!!!! e alla fine nessuno di nopi è un santo me compreso!!!!
    mandi

  • Posted 27 Settembre 2011 15:48 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Ale scusa … ma il tuo commento non è uno spot per il calcio …. Sembra più una rivincita personale … e non smorza i toni come tutti stanno dicendo …

  • Posted 27 Settembre 2011 15:51 0Likes
    by GIULIANA

    PS ho dimenticato di dire una cosa importante: si sta parlando di un gesto sbagliato NON della persona che lo ha commesso. Credo che NESSUNO di noi abbia diritto di giusicare la persona. Anche il più intelligente di questo mondo, a volte fa gesti stupidi, ma rimane comunque una persona intelligente.

  • Posted 27 Settembre 2011 16:04 0Likes
    by Danilo

    eh sì..
    i ‘cartoni’ è meglio vederli che prenderli in faccia!

  • Posted 27 Settembre 2011 16:15 0Likes
    by Daniele

    Scusatemi ma a tutti voi questa diatriba non ricorda molto le discussioni seguite al caso Zidane-Materazzi del mondiale 2006? Io son contro la violenza ed i gesti violenti in campo ma credo anche che a fine partita è meglio bersi una birra in compagnia e farla morire lì… o vogliamo aspettare 4 anni per leggere un libro su cosa aveva detto il signor Mardero?? 😉
    Suvvia io scherzo!!! buon carnico a tutti e diamoci + sotto nel terzo tempo così evitiamo le polemiche
    Mandi!!!

  • Posted 27 Settembre 2011 16:32 0Likes
    by Marco

    La lunga “denuncia” di Mardero stimola alcune riflessioni.
    Primo
    Quella rappresentata è la sua versione. Molti, presenti domenica ad Imponzo, non hanno visto nulla o, quantomeno, non un gesto così violento ed eclatante come lui lo descrive. Siccome ogni medaglia ha due facce sarebbe interessante conoscere anche l’altra versione. Sicuramente certi particolari sarebbero interessanti e spiegherebbero meglio l’accaduto e soprattutto il contesto.
    Secondo
    Conosco la persona cui Mardero si riferisce e non vi è dubbio alcuno che gesti del genere, non gli appartengano. Se ciò che Mardero descrive è realmente accaduto c’è sicuramente stata provocazione. E non poca perché il ragazzo è persona seria e corretta. Lo riprova la circostanza che, nei tanti anni di attività che ha alle spalle, non si è mai reso protagonista di alcun fatto eclatante ne tanto meno di atti di violenza gratuita come quelli descritti.
    Terzo
    In ogni caso, se ciò che Mardero denuncia è anche solo parzialmente accaduto, il fatto non può che essere censurato e condannato senza attenuante alcuna.
    Le mani (e il resto) non si usano mai e comunque.
    Ma qui finisce la condivisione con il “pistolotto” di Mardero.
    Perché il resto del “sermone” è quasi da censura.
    Primo
    Perché le differenze che lui asserisce ci siano tra “picchiare a gioco fermo” o “picchiare in azione” io proprio non le colgo.
    Botte sono botte comunque e sempre.
    Un conto è il contrasto fortuito di gioco in cui ci può scappare la legnata altro, invece, è l’entrata “killer” fatta (tanto per usare un’espressione gergale) per farsi “sentire” dall’avversario.
    Picchiare a gioco fermo è forse meno virtuoso od educativo che picchiare in azione? A me non pare.
    In realtà picchiare un avversario a gioco fermo è fatto eccezionale che, se avviene, accade rarissimamente. A meno che il protagonista non sia un attaccabrighe incallito (e non è certo il caso del giocatore del Real “incriminato” da Mardero) se la cosa accade ti succede una volta sola in tutta la carriera ed è frutto di circostanze straordinarie: stress, grave provocazione, delusione, perdita di lucidità (anche se tutto ciò comunque non giustifica la reazione).
    Picchiare in azione è invece frutto di precisa volontà, di consapevolezza, di metodo, di sistematicità, di un ben preciso atteggiamento mentale.
    E in questo il “giocatore” Mardero credo non abbia da imparare da nessuno. Del resto, quasi a fugare ogni dubbio in proposito, lo ha dimostrato anche domenica pomeriggio ad Imponzo (prima con i gomiti e poi con la lingua).
    Secondo
    Perché, con tutto il rispetto, il Real ed il suo allenatore non hanno certo bisogno dei suoi di consigli.
    Terzo
    Perché il “pistolotto” finale sui figli poteva risparmiarselo. A voler essere polemici sarebbe, infatti, fin troppo facile replicare che se è vero che l’esempio dato ai propri figli domenica pomeriggio dal giocatore del Real è tra i più negativi in assoluto, quelli del Mardero “giocatore” non possono certo annoverarsi tra i più “virtuosi” ed esemplari.
    A meno che i modelli calcistici a cui rifarsi non siano i Montero od i Matterazzi di turno.
    Ma non sono certo questi i giocatori che hanno fatto o faranno la storia del Carnico.
    La “predica” e la censura, quindi, vanno bene; è il pulpito dal quale provengono gli strali ad essere poco credibile.
    Buon fine campionato
    Agostinis Marco

  • Posted 27 Settembre 2011 17:24 0Likes
    by gius

    chissà perchè ho giocato 2 volte contro Mardero e prima di entrambe le partite mi sono sentito dire da allenatore e compagni di squadra di fare attenzione ai suoi gomiti o meglio alle sue gomitate??
    Non ero presente alla partita e non voglio giustificare il gesto fatto dal giocatore del Real ma non penso che sia proprio lui la persona adatta a parlare di correttezza e provocazioni..

  • Posted 27 Settembre 2011 17:29 0Likes
    by Matteo

    Intanto saluto tutti i giocatori del campionato carnico. Più o meno appassionati a questo GIOCO!
    Sono quattro anni che gioco nel carnico e arrivo da altre esperienze in categorie juniores regionali e nazionali in lombardia. Per motivi di lavoro mi sono trasferito in veneto e ho conosciuto questa realtà. Grazie ai giocatori della squadra dove milito sono riuscito ad integrarmi meglio con la gente del posto e sono molto contento del nostro cammino in campionato!!
    Questa premessa mi serve per dire che in lombardia non esistono strutture sportive cosi belle ed efficienti come si vedono in friuli, nemmemo a livelli della vecchia serie “D”.
    Inoltre mi sono stupito enormemente quando ho a sentito che certi giocatori venivano: pagati!!?? “Per giocare nel carnico??” chiedevo io!!
    A voi sembrerà tutto normale, ma sinceramente: partendo da certi atteggiamenti di giocatori, società, tifosi, fino ad arrivare ai compensi pei i giocatori mi sembra che sia tutto esagerato.
    Non tutte le realtà del carnico sono così per fortuna e secondo il mio personalissimo parere sono quelle che rispecchiano meglio il VALORE di questa competizione e di questo GIOCO!
    Un saluto ancora a tutti!!

  • Posted 27 Settembre 2011 18:11 0Likes
    by Rockel Ponean

    E’ proprio così Marco, ha cercato di lavare i panni sporchi che aveva addosso, facendo passare un piccolo “buffetto” in faccia con chissà cosa……….. Del resto nessuno l’ha notato, non gli ha creato alcun danno fisico ed è rimasto al chiosco fino a chiusura con una bella faccia tosta, pensando a quello che doveva andare a scrivere a casa..

  • Posted 27 Settembre 2011 18:44 0Likes
    by Antonella

    Caro Mauro, come ti dicevo ….ce l’hanno nel DNA e non cambieranno mai !!!! comunque come vedi la maggior parte dei commenti ti da ragione lascia che meditino gli “altri”….. 😉

  • Posted 27 Settembre 2011 21:47 0Likes
    by ponte christian

    Ciao Mardero……con tutte le botte prese e date non dovrebbe averti fatto tanto male il pugno , è più il gesto che altro….cmq io mi ricordo che quando giocavamo contro era bello scontrarsi e legnarsi…gomitate calci …interventi duri, ma faccia a faccia….i pugni , gli sputi e i calci da dietro a pallone lontano li fanno solo chi non ha più la forza di conmbattere faccia a faccia!!!!
    anche se lui ha tirato una gomitata a qualcuno , fà parte del gioco…se l’arbitro non l’ha sanzionato ci sarà un perchè…..ma tutto il resto con l’arbitro che non guarda è da vili!!!!!!
    saluti!

  • Posted 28 Settembre 2011 02:19 0Likes
    by daniele

    Matteo ti do perfettamente ragione!!! si vede che abbismo buone basi!!! gran campionato e continuiamo così!!! 😉

  • Posted 28 Settembre 2011 07:40 0Likes
    by Eddy Coradazzi

    Egregio Sig.Mardero, vigliacco e provocatore è chi pratica il gioco violento per intimidire l’avversario molto più di chi colpisce a gioco fermo, (sicuramente provocato), comunque non giustificato e a sentire i commenti lei è un degno seguace di Marerazzi e altri calciatori scarsi nei fondamentali,lei sicuramente non è un buon esempio per i suoi figli (se li ha)calcisticamente parlando.

  • Posted 28 Settembre 2011 10:38 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Rinnovo l’invito …. lasciamo fuori figli, educazioni e simili … da queste discussioni … forse è meglio guardarci dentro …. nessuno escluso ….

  • Posted 28 Settembre 2011 11:34 0Likes
    by Raffaele

    Mauro sono orgoglioso di averti come compagno di squadra e amico fuori dal rettangolo di gioco, sei un grande calciatore, una bravissima e corretta persona. Continua così!!
    Raffaele Agostinis

  • Posted 28 Settembre 2011 12:34 0Likes
    by alessandro

    il calcio è così…chi le da chi le prende chi sputa chi tira sassi chi offende chi picchia e chiede scusa chi si tuffa chi tira per la maglia e chi più ne ha etc etc alla fine di tutto, in fondo ai nostri cuori sportivi, restano solo i bei ricordi dei giocatori duri e puri! Per Marco Del Bianco: Alla fine si è scoperto chi era il “boccoli d’oro” della Pontebbana metà anni 90?

  • Posted 28 Settembre 2011 14:47 0Likes
    by rassati loris

    a causa dell’aumento del prezzo del formaggio, l’iscrizione alla alla gara di briscola e scalaquaranta al bar Corrado – Invillino – è aumentata. Ogni giovedi , non solo l’estate. . . . .

  • Posted 28 Settembre 2011 15:41 0Likes
    by gigi tempesti

    ho visto due partite del Real quest’anno ed in entrambe le occasioni ho potuto notare, e non solo io, che il comportamento espresso non è stato proprio ammirevole.. Probabilmente quando si vuole vincere, anche contro squadre di caratura inferiore, si ricorre ad ogni mezzo che con il calcio hanno poco a che fare!!! Anche l’accusato da Mauro Mardero si è comportato così… insulti, parolacce e persino battibecchi col pubblico. Gli consiglierei di pensare a giocare e far vincere la propria squadra con le capacità calcistiche e atletiche…
    P.S. per Eddy Coradazzi…Se dici che Mauro è uno senza fondamentali è mia convinzione che lo hai visto giocare ben poco…….
    E smettetela di stare qui a lagnarvi, il campionato carnico ha perso parecchia unicità, lo paragonate troppo al resto del mondo, il carnico era, è e deve restare unico, per motivazioni, caratteristiche e giocatori..Sembra di sentire controcampo!!!! giuait a balon e divertisi, cun o cence frus il rest lasailu a cjase.. maman

  • Posted 28 Settembre 2011 17:06 0Likes
    by Loris Missana

    Mah, scusate l’intromissione.
    Io sono fuori dal Carnico da qualche anno (sono un misero – ma orgoglioso di esserlo – allenatore di Carnico Amatori), però lo seguo da sempre e a volte scateno qualche macello su questo sito.

    Prima di tutto chapeau (credo si scriva così…, visto che il francese non lo conosco…) al grande Rassati, che di nome fa come me, eh!, per il suo commento al post n° 45; dopotutto artisti si nasce, non si diventa Loris!!! Fantastico!!!

    Sul fatto in questione il sottoscritto da anni va predicando che il rettangolo di gioco è diventato un alibi per poter scatenare la propria rabbia repressa, l’ira per cose che non funzionano (siano esse a livello familiare, professionale, interpersonale, e chi ne ha più ne metta…), e sfogare i propri istinti, con il risultato che al massimo ci si prende qualche giornata di squalifica. Conosco amici che nella vita quotidiana sono “pezzi di pane”, ma una volta in campo diventano delle vere e proprie “iene”, senza nessun tipo di giustificazione di sorta.
    In campo ci si può permettere di dare del figlio di buona donna al tuo marcatore, ci si può permettere di sputare in faccia all’attaccante che devi “curare”, spaccare le gambe al tuo avversario scomodo e che, magari, la sera prima, in sagra, ha fatto apprezzamenti sulla tua donna (e su questo la televisione certo non aiuta, con riprese proposte e riproposte al limite della decenza e su cui i bambini, risorsa dello sport, prendono “doveroso ed opportuno” spunto).
    Questa violenza gratuita, fuori dal campo, viene punita penalmente, ovvero, si deve mettere mano al famoso “portafogli” per ovviare ai “colpi di testa” che possono capitare nel corso di questa breve vita.
    Le regole dello sport, quelle basilari e di etica, parlano di rispetto per l’avversario, sempre e dovunque.
    Chi è campione nello sport, in quanto dotato, deve essere anche maestro di vita; potrei, a tale proposito, fare esempi e nomi, ma rischierei di cadere nella retorica per la mia fede calcistica.

    Scusate l’intromissione…

  • Posted 28 Settembre 2011 19:13 0Likes
    by marco nettis

    NON vedo l’ora che arrivi domani per vedere se ci sarà una nuovo articolo di Mardero…. Potreste lasciare un’angolo dedicato a lui sul sito, no? ogni sett ci potrebbe dare delle perle di saggezza e narrarci delle sue fantastiche avventure! WOWOWOW non vedo l’ora -.-

  • Posted 29 Settembre 2011 08:49 0Likes
    by Zàzà

    Rif. post 47
    In effetti Rassati fa più bella figura fuori dal campo…
    Tuttavia, se uno non è interessato alla discussione farebbe bene a non parteciparvi…

  • Posted 29 Settembre 2011 10:09 0Likes
    by loris di giorgio

    Per stemperare un po … auguri e felicitazioni a Maurizio Mesaglio novello sposo!!! Nol centre nuie cun le discusion, ma mi semeave biel.

  • Posted 29 Settembre 2011 12:44 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Grazie Loris, un saluto a tutti dalla Transilvania (Romania) dove tra due giorni accadra’ il fattaccio, anche da parte di Bianca Roxana … Buon Carnico …

  • Posted 29 Settembre 2011 14:28 0Likes
    by Loris Missana

    Maurizio, alla tua età?!
    Complimenti alla signora!!!!
    Felicitazioni.

  • Posted 29 Settembre 2011 17:46 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Visto lo choc della famosa partita —Loris (Mssana) …. mi sono sbandato un attimo ….. Grazie e tanti auguri alla tua truppa di riprendere alla grande il prossimo anno….

  • Posted 1 Ottobre 2011 11:32 0Likes
    by jacopo valent

    Essendo stato via una settimana non ero a conoscenza della polemica, ma ora scrivo due righe a favore del mio compagno Mauro. Nel momento del famoso gesto io ero ad un metro, oltre ad aver visto ho anche udito un forte colpo, mi domando di cosa sia fatto Mauro (acciaio immagino) visto che dalla forza e violenza del colpo più di qualcuno si sarebbe fatto molto male, invece la reazione di Mauro è stata un sorriso di superiorità, avrebbe potuto perdere la testa e dare il via ad una bella rissa, invece è stato zitto e ha dimostrato sul campo il suo valore da giocatore. Lo accusate di essere un picchiatore scorretto, io ci ho giocato contro e sono state sempre sfide leali, ci gioco assieme e mi piace imparare da lui e inoltre essendo io che raccolgo i soldi per le multe di ammonizioni ed espulsioni vi assicuro che Mauro mi ha dato ben pochi soldi..
    Infine una battutina a Marco Nettis, se alzavi un pò il gomito e proteggevi bene quella palla forse la partita sarebbe finita diversamente =)
    Buon campionato a tutti.
    Valent Jacopo

  • Posted 1 Ottobre 2011 17:49 0Likes
    by luciano menegon

    Colgo l’occasione per salutare Mauro Mardero e Famiglia , non voglio spezzare una lancia in favore di nessuno prima perche non c’ero e poi perche penso che siano del tutto fuori luogo esprimere certe considerazioni sul fatto in questione solamente perche si è di una fede calcistica o di un altra .
    Quello che è successo lo sanno solo loro però posso dire che le risposte date dal giocatore del real non mi
    paiono proprio molto appropriate invece di stemperare la cosa continua con provocazioni sarcastiche.
    Per Mauro io e te di botte da avversari ce ne siamo date tante ma alla fine quello che ne usciva non erano lividi neri ma solo tanta reciproca stima sia come uomo prima e poi come giocatore spero sia la stessa cosa anche con Marco Nettis.

    mandi il MENE.

  • Posted 2 Ottobre 2011 12:50 0Likes
    by David Not

    Solitamente non scrivo, ma sono un discreto frequentatore del sito.
    Mi sono trattenuto più volte, oggi ho il cuore in pace e mi sento di dire la mia. Non sulla vicenda, visto che non ero presente, bensì sulla morale del “gioco scorretto”.
    Credo di essere un giocatore “rompi….” in campo perchè parlo, tanto, troppo, ogni tanto io stesso non mi sopporto…protesto, a volte mi scappano anche frasi che su un campo da calcio non si dovrebbero nemmeno pensare ( e mi scuso di cuore con chi ho ingiustamente insultato…), spesso spinto dalla concitazione del momento e dalla mancanza di lucidità.
    Ma non ho mai fatto male nessuno, ne ho minacciato, fuori dal campo ho sempre cercato l’avversario per bere un bicchiere assieme..
    Purtroppo, invece, spesso in campo vedo comportamenti scorretti, pugni, calci e gomitate a gioco fermo (anche contro il Cavazzo, vero De Barba…? Mauro, puoi amichevolmente tirargli le orecchie???), sento frasi del tipo ” ti spacco i denti, esci in barella”, o ancora peggio sono stato testimone di vere e proprie esultanze ad infortuni altrui!!!!!!
    Cose assurde..
    Pertanto mi accodo a quanti sostengono che dovremmo abbassare i toni, stiamo giocando a calcio e dovremmo divertirci, non aver paura di uscire di barella….Siamo tutti sulla stessa barca, il lunedi si va a lavorare!!!
    Quindi ben vengano le morali, i giocatori con esperienza che spingono i giovani a comportarsi da SPORTIVI, andando oltre i campanilismi e le vendette personali.
    Mandi!

    David Not – Moggese

  • Posted 2 Ottobre 2011 15:51 0Likes
    by Ivan

    Bello il carnico! partite dure per giocatori “duri”, cmq è strano che la raccomandata (pugno) non aveva la ricevuta di ritorno. Da qui si capisce che il caro Mauro non sarà mai un santo, ma nemmeno vile e codardo. Bravo bravo e bravo. e l’altro VILE, CODARDO E CONIGLIO! Altro che al cinema a ritrovare la pace interiore, uno così dovrebbe fare lavori socialmente utili. Come utile sarebbe il non farlo giocare per non rischiare di infangare il nome di una società intera.

  • Posted 2 Ottobre 2011 17:54 0Likes
    by Guglielmo

    Caro Mardero, comprendo il tuo disappunto e hai tutta la mia solidarietà…. purtroppo il campionato in questione si chiama “carnico”…. devo aggiungere altro?

    Gulielmo

  • Posted 2 Ottobre 2011 18:29 0Likes
    by rassati loris

    risp. alla 49.
    Ti faccio i complimenti per il nome, anche il mio cane si chiama Zazà e quando ha letto la mia fine battuta mi ha dato ” il cinque ”
    consiglio n. ! Tu non hai mai visto giocare Rassati!
    consiglio n. 2 Se la tua intelligenza è come una scala di pollaio evita certe affermazioni!

  • Posted 3 Ottobre 2011 10:33 0Likes
    by marco nettis

    @valent: a me i gomiti mi piace alzarli da altre parti e non in campo come tuoi compagni di squadra e se ci fosse stato un’altro arbitro avrebbe fischiato fallo come avrebbero fatto tutti…ma poi scusa cosa centra tutto ciò????

  • Posted 4 Ottobre 2011 22:09 0Likes
    by Loris Missana

    Rif. post. n° 59:
    Loris, il nesti al’è un non di artiscji…

  • Posted 6 Ottobre 2011 06:53 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Loris( Missana ) scrivi meglio in francese che in Friulano 🙂 …Loris (Rassatti)… se il direttore di competizione è Roberto Duratti, Corrado ha aumentato la briscola …. per i generi di conforto, liquidi, del medesimo 🙂 ( ho certi anneddoti in materia) scherzi a parte …. Non sapevo avesse ripreso le briscole … grazie dell’informazione …. Mandi

  • Posted 16 Ottobre 2011 17:55 0Likes
    by El Mat di Darte

    Come sempre, interventi spiritosi a parte, si denota la gran caciara e il fumo che i cjargnei sollevano senza addivinire ad una conclusione. Pochi ed apprezzati sono gli interventi che invitano i contendenti ad un confronto chiarificatore, unico modo per dirimere definitivamente la questione.
    Una cosa cmq mi preme sottolineare: o l’autore dell’articolo si è inventato tutto di sana pianta ed allora il “colpevole” ha fatto bene a non profferir verbo, o questi è proprio veramente un Cunicio come dise i veneti.
    Mandi a dutch e steit in ligrie che cusi la vite mior e pase vie.
    ps in ligrie naturalmenti cence alca i comedons in dutch i sens

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 202120192018 Altre edizioni