Il mondo del Carnico vicino a Mario Pagavino

Anche il mondo del Campionato Carnico è in lutto a causa del coronavirus.
Oggi alla Casa di Riposo di Paluzza sono purtroppo decedute tre persone; una di esse è Velia Silverio, 87 anni, madre di Mario Pagavino, per tutti Mimmo, a lungo portiere del Paluzza, poi preparatore dei portieri al Real e da questa stagione al Villa. La signora Velia aveva un’altra figlia, Marinella, ed era la nonna del giocatore del Paluzza Raffaele Meneano.

Mario, visibilmente commosso, ha voluto ricordare così la mamma scomparsa: «Mi resterà il ricordo di una donna forte, sempre attiva, che ha speso buona parte della sua vita per la famiglia. La scomparsa di mio papà Alvio una trentina di anni fa l’ha vissuta con grande dolore ma con la compostezza tipica di chi sa che comunque la vita continua. Ha assistito con cura la mia nonna paterna per tanti anni, condividendo le lunghe giornate anche con l’aiuto del pallone, visto che entrambe avevano un grande passione per il calcio. Grande tifosa dell’Inter e delle squadre dove giocavamo io e mio nipote Raffaele, era sempre aggiornatissima sulle vicende calcistiche delle sue squadre del cuore, per questo ricordarla proprio su questo sito mi piace in modo particolare. A noi figli e ai due nipoti Raffaele e Sofia, ha dato tutto quello che una mamma e una nonna possono dare in termini di affetto e di attenzioni più pratiche. L’ho vista via Skype poche sere fa e nonostante le sue condizioni mi ha salutato dicendomi “Iout da frute e buscile”. Ecco, questo è l’ultimo ricordo che ho di lei e mi dispiace che per l’ultimo viaggio debba partire da sola».

A Mario, Marinella e ai familiari l’abbraccio di tutti noi.

(nella foto la signora Velia con la nipote Sofia e il figlio Mario)

Commenta con Facebook