Le parole dei protagonisti del week-end di campionato

di BRUNO TAVOSANIS

Proponiamo le considerazioni di alcuni protagonisti delle partite del fine settimana.

JACOPO VALENT (Cavazzo)
«Prima della partita avevo sensazioni positive, perché la partita era stata preparata bene in settimana e vedevo i miei compagni affamati e vogliosi di dimostrare la nostra forza. Mi aspettavo quindi una vittoria, anche se non così limpida. Puntiamo a vincere campionato e coppa, non possiamo nasconderci, anche se c’è più equilibrio rispetto allo scorso anno, con il Cedarchis che si è rafforzato, il Villa che resta sempre ai vertici e un Campagnola, che abbiamo già affrontato, che può fare bene».

ELIA CONNI (Villa)
«Il Cavazzo ha disputato la partita che doveva fare, ovvero squadra compatta e aggressiva nel mezzo del campo. Ha trovato il gol della domenica con Valent, e gli faccio i complimenti, e noi non siamo riusciti a darci la scossa per recuperare. Di certo gli altri due gol potevamo e dovevamo evitare di prenderli. Il mio rientro nel Carnico? Lo sto vivendo con molta passione, mi mancava il gruppo dopo alcuni anni di lontananza. Spero di poter dare una mano, perché Villa è la mia seconda casa e mi farebbe piacere aiutare il gruppo e i giovani a crescere».

GIANCARLO PEIRANO (all. Stella Azzurra)
«Stiamo ancora beneficiando dell’entusiasmo del campionato scorso. In più la società ha rinforzato la rosa con giocatori giovani e di prospettiva. Infine ma non per ultimo, c’è un grande gruppo, con giocatori pronti a sacrificarsi l’uno per l’altro. I risultati, quindi, vengono di conseguenza. Dobbiamo restare con i piedi ben saldi a terra, ma sicuramente il mio obiettivo è senz’altro quello di fare il doppio salto di categoria. Poi i ragazzi e un po’ di fortuna faranno il resto».

MAURO MARIN (Viola)
«Non mi aspettavo un risultato così largo, considerando la forza dell’avversaria e le nostre tante assenze. Abbiamo giocato bene, come del resto in Coppa con il Tarvisio. Sulle possibilità di riprovarci per la promozione per il momento non mi sbilancio, ma di certo giocando con questa grinta possiamo fare bene».

ERIC MENTIL (Timaucleulis)
«Dopo la pesante sconfitta subita a metà settimana con il Castello c’era voglia di riscatto. Ci siamo ricompattati e malgrado qualche assenza abbiamo fornito una prova di carattere. Il nostro obiettivo è di fare bene in ogni gara, soprattutto quelle casalinghe: Timau deve essere il nostro fortino. Il campionato è lungo, è come giocare sempre una finale, perché non puoi permetterti passi falsi».

(nella foto di Alberto Cella, Jacopo Valent contrastato di Cristian Sopracase durante Villa-Cavazzo)

 

 

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

Instagram

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 202220212019 Altre edizioni
Albo d’oro