Il Cavazzo prepara la festa

di MASSIMO DI CENTA

In una giornata che potrebbe emettere verdetti definitivi (LEGGI QUI) ci sono comunque gare importanti in tutte le categorie.

In Prima, il Cavazzo aspetta solo la matematica per stappare la festa. Il confronto col Campagnola propone la sfida tra il migliore attacco e la peggiore difesa del campionato e questo dovrebbe indirizzare un pronostico già indirizzatissimo; risulta davvero difficile pensare che possa essere sovvertito dall’assoluta necessità dei gemonesi di fare punti utili per la salvezza.

Mehdi Dibrani (Campagnola)

I Mobilieri, impegnati nella sfida interna col Real, non si aspettano grandi notizie da Cavazzo, ma vorranno chiudere la stagione con dignità. Il Real non corre rischi e quindi si potrebbe assistere ad una gara aperta senza tatticismi particolari. In coda, sfida praticamente decisiva per l’Amaro che ospita il Cercivento: per gli uomini di Moser i tre punti potrebbero valer un bel salto in avanti, mentre alla squadra di casa anche un’eventuale vittoria potrebbe non bastare. A caccia di punti andrà anche la Nuova Osoppo sul campo del Trasaghis con la consapevolezza che un successo avrebbe il sapore della salvezza praticamente sicura. Lo stesso discorso si può fare tranquillamente anche per l’Ovarese: a Spin di Chialina arriva un’Arta strasalva e quindi per i ragazzi di Beorchia l’occasione è davvero da non perdere. Sugli altri campi, il risultato è veramente relativo: VillaPontebbana e CedarchisFusca hanno come unico motivo di interesse la sfida tra arancioni e giallorossi per il terzo posto.

Stefano Marsilio (Velox)

In Seconda, il già promosso Sappada è ospite della Velox: il confronto è importantissimo soprattutto per i locali, ma la formazione di Piller di sicuro non regalerà niente, anche perché vuole vincere il girone. Col Paluzza che riposa, pronti a sfruttare un eventuale passo falso dei paularini saranno la Folgore e l’Illegiana: la compagine del neo allenatore Pelli va a Ravascletto e sarà utile ricordare che i biancoverdi di De Franceschi non sono ancora salvi. La stessa situazione dell’Illegiana, attesa a Gemona da una Stella Azzurra che punterà alla vittoria per mettersi al sicuro, visto che deve ancora riposare e poi all’ultima giornata salirà a Paluzza. Snodo importantissimo anche a Lauco, dove arriva la Val del Lago: uno scontro diretto in grado di lanciare chi vince e affossare chi perde. Verzegnis (in casa col Timaucleulis) e Tarvisio ( in casa con l’Ardita) cercheranno di sfruttare un turno favorevole, anche se l’Ardita si giocherà il tutto per tutto per sfuggire ad una retrocessione davvero difficile da evitare a questo punto.

Tommaso Blanzan (Ampezzo)

In Terza, a calamitare l’interesse è San PietroAncora, gara delicatissima solo per i padroni di casa, visto che l’Ancora sembra già con un piede e mezzo in Seconda. A tifare Ancora saranno in molti: l’Edera (impegnata in trasferta contro La Delizia), la Viola (di scena a Bordano, contro una squadra che ultimamente ha dato buoni segnali di vitalità) e la Moggese (attesa da un confronto interno contro l’Audax di non facile interpretazione). Sugli altri campi, il Val Resia ad Ampezzo gioca per una vittoria che potrebbe sapere di flebilissima speranza,mentre il Comeglians contro il Castello proverà ad evitare la diciannovesima sconfitta.

CLICCA QUI PER IL QUADRO COMPLETO DI PARTITE E ARBITRI

(nella foto di copertina il campo di Cavazzo)

Commenta con Facebook