Io proprio Io: William Pomarè

di BRUNO TAVOSANIS

Nuova puntata della rubrica che offre la possiblità di conoscere meglio alcuni dei protagonisti del campionato.
Oggi spazio a William Pomarè, ex portiere ed attuale attaccante del Comeglians.

NOME: William

COGNOME: Pomarè

ETÀ: 24

VIVO A: Campolongo di Cadore

SQUADRA: Comeglians

RUOLO: attaccante

ESORDIO NEL CARNICO: 10 maggio 2015, giocavo nel Sappada e perdemmo in casa 1-0 con la Moggese.

MAGLIE INDOSSATE: Comelico settore giovanile, San Pietro juniores, Sappada e Comeglians.

TROFEI CONQUISTATI: purtroppo ancora nessuno, mi auguro arrivino in futuro.

LA PARTITA DA RICORDARE: ce ne sono due. Giocavo con il Sappada e affrontavamo la capolista Verzegnis, perdevamo 3-0 e pareggiamo 3-3 con un eurogol di Gianluigi Fontana in rovesciata su lancio mio, che all’epoca giocavo in porta… La seconda partita che ricordo con emozione è Il Castello-Comeglians del 30 giugno scorso, perché ho segnato il mio primo gol con la maglia biancorossa.

IL COMPAGNO PIÙ FORTE: sicuramente capitan Giuliano De Conti del Comeglians, che nonostante i suoi anni ha una grinta e una voglia pari a quella di un ventenne.

L’AVVERSARIO PIÙ TEMIBILE: da ex portiere non posso che citare Riccardo Granzotti.

IL MIGLIOR ALLENATORE: ho avuto un rapporto bello con tutti, ma forse quello più profondo è stato con mister Stua, che mi ha aiutato parecchio in un periodo nel quale avevo una condizione fisica davvero pessima.

L’AMICO DEL CUORE: premettendo che voglio bene a tutti i miei compagni di squadra, dico Rudi “il Timido” Del Frari, quello che mi fa solitamente gli assist e con il quale passo più tempo anche fuori dal campo (sono quasi più a casa sua che a casa mia, infatti mi ha chiesto se gli pago l’Imu…).

IL CAMPO PIÙ BELLO: Villa Santina, Cavazzo e Tarvisio.

PER ME IL CARNICO È: il campionato più bello del mondo.

IL SACRIFICIO PIÙ GRANDE FATTO PER IL CARNICO: i 200 km settimanali per essere presente a partite ed allenamenti. Aggiungo che ho lasciato la fidanzata, alla quale non frega nulla del calcio, che mi aveva detto di scegliere tra lei e il pallone… Inoltre ogni tanto abbandoni la mia band “Bruno e i belli dentro” per venire a giocare le partite.

QUANDO SMETTO DI GIOCARE FARÒ: spero che quel momento arrivi più avanti possibile, per ora non mi pongo il problema.

TIFO PER: Juventus.

GIOCATORE ATTUALE PREFERITO: CR7

L’IDOLO D’INFANZIA: Gigi Buffon.

L’ALLENATORE PIÙ GRANDE: Marcello Lippi e Antonio Conte.

Commenta con Facebook