Io proprio Io: Luca Cussigh

di BRUNO TAVOSANIS

Il primo appuntamento del 2020 con la nostra rubrica è riservato a Luca Cussigh del Campagnola, che nel suo palmarès vanta uno scudetto, due coppe e due supercoppe.

 

NOME: Luca

COGNOME: Cussigh

ETÀ: 41 anni

VIVO A: Udine

SQUADRA: Campagnola

RUOLO: difensore

ESORDIO NEL CARNICO: nel 2007, Moggese-Campagnola 1-3.

MAGLIE INDOSSATE: nel Carnico Campagnola, Moggese e Val del Lago.

TROFEI CONQUISTATI: lo scudetto del 2007 con il Campagnola, due Coppe Carnia con Campagnola e Val del Lago, due Supercoppe sempre con Campagnola e Val del Lago, un campionato di Seconda con la Moggese e una promozione dalla Seconda alla Prima con la Val del Lago.

LA PARTITA DA RICORDARE: la finale di coppa Carnia del 2016 tra la Val del Lago ed i Mobilieri. Non partivamo favoriti, eppure siamo riusciti a portare a casa un risultato straordinario per noi e per tutta la comunità di Alesso.

IL COMPAGNO PIÙ FORTE: in quasi 25 anni di calcio ho avuto la fortuna di giocare con diversi giocatori con qualità superiori alla media, ma credo che il Campagnola del 2007 racchiudesse nella sua rosa i più forti calciatori con cui ho avuto la fortuna di giocare.

L’AVVERSARIO PIÙ TEMIBILE: senza dubbio bomber Riccardo Granzotti, un incubo negli anni del Cedarchis!

IL MIGLIOR ALLENATORE: premesso che ogni allenatore mi ha insegnato qualcosa, potendo fare solo un nome dico Enzo Zearo.

L’AMICO DEL CUORE: il Carnico mi ha permesso in questi anni di stringere molte amicizie importanti, in primis con il mitico Federico Giorgis, meglio conosciuto come “il difensore più forte del Carnico”!

IL CAMPO PIÙ BELLO: il “Pittoni” di Imponzo e quello di Ovaro.

PER ME IL CARNICO È: passione, impegno e divertimento.

IL SACRIFICIO PIÙ GRANDE FATTO PER IL CARNICO: è capitato di dover rientrare anticipatamente dalle ferie o di fare “Lignano-Sutrio” andata e ritorno in giornata, ma onestamente non li ho mai considerati grandi sacrifici, dal momento che l’ho fatto consapevole dell’impegno che mi assumevo al momento dell’inizio della stagione.

QUANDO SMETTO DI GIOCARE FARÒ: seguirò mia figlia Ginevra in quelle che saranno le sue passioni ed i suoi interessi.

TIFO PER: Inter.

GIOCATORE ATTUALE PREFERITO: Leo Messi.

L’IDOLO D’INFANZIA: Roberto Baggio.

L’ALLENATORE PIÙ GRANDE: José Mourinho.

Già pubblicati:

42) Alessandro Cesco Fabbro – San Pietro
41) Leo Fachin – Folgore
40) Raffaele Ferraiuolo – Arta Terme
39) Federico Petris – Real
38) Raffaele Carrera – Ardita
37) Davide Beuzer – Trasaghis
36) Alessio Di Centa – Ravascletto
35) David Borgobello – Moggese
34) Massimo Piussi – Bordano
33) Thomas Spilotti – Verzegnis
32) Alessandro Lestuzzi – Cavazzo
31) Michele De Toni – Cercivento
30) Matteo Iob – Illegiana
29) Michael Polonia – Ancora
28) Cristian De Giudici – Cedarchis
27) William Pomarè – Comeglians
26) Roberto Larese Prata – Edera
25) Christian Del Bianco – Pontebbana
24) Walter Lenna – Ampezzo
23) Matteo Zammarchi – Paluzza
22) Maurizio Pielich – Val Resia
21) Mattia Piccinin – Sappada
20) Erik Macuglia – Viola
19) Flavio Fruch – Ovarese
18) Gabriele Englaro – Timaucleulis
17) Mauro Mereu – Fusca
16) Lorenzo Sala – Audax
15) Riccardo Moroldo – Villa
14) Federico Comessatti – La Delizia
13) Davide Venturini – Tarvisio
12) Manuel Costa – Lauco
11) Flavio Basaldella – Il Castello
10) Paride Pecoraro – Stella Azzurra
9) Osvaldo Maieron – Mobilieri
8) Alberto Rainis – Amaro
7) Leoner Cucchiaro – Val del Lago
6) Emanuele Ferigo – Velox
5) Lorenzo Tiepolo – Nuova Osoppo
4) Lorenzo Zampol – San Pietro
3) Nicola Giarle – Arta Terme
2) Nicholas Pittoni – Folgore
1) Daniele Candido – Campagnola

Commenta con Facebook