Io proprio Io: Edi Mainardis

di BRUNO TAVOSANIS

Protagonista odierno è uno dei protagonisti del triplete 2019 del Cavazzo, Edi Mainardis.

 

NOME: Edi
COGNOME: Mainardis
ETÀ: 26 anni
VIVO A: Amaro
SQUADRA: Cavazzo
RUOLO: difensore centrale, all’occorrenza terzino.
ESORDIO NEL CARNICO: 4 maggio 2014, Cavazzo-Paluzza (subentrato all’89’ minuto).
MAGLIE INDOSSATE: Cavazzo e Tolmezzo nelle giovanili, poi solo Cavazzo nel Carnico.
TROFEI CONQUISTATI: 4 scudetti, 2 Coppa Carnia, 4 Supercoppa.
LA PARTITA DA RICORDARE: spareggio scudetto 2018 con i Mobilieri. Lì ci si è giocati una stagione in una partita e, fra le tante partite rocambolesche giocate, è stata quella con l’esito migliore.
IL COMPAGNO PIÙ FORTE: c’è l’imbarazzo della scelta, ma dico Andrea De Barba, perché è uno di quei giocatori in grado di alzare l’asticella nelle partite importanti, con giocate impensabili ai più.
L’AVVERSARIO PIÙ TEMIBILE: ho vissuto battaglie lunghe 90 minuti con molti attaccanti. Quello che mi ha creato più problemi, però, è uno che spesso si nasconde per tutta la partita per poi colpire quando meno te lo aspetti, ovvero Daniele Iob.
IL MIGLIOR ALLENATORE: tutti mi hanno lasciato qualcosa, nel bene e nel male. Faccio comunque il nome di Paolo Fabbro, che nelle giovanili del Tolmezzo ha creduto in me e mi ha definitivamente dato il ruolo di centrale difensivo.
L’AMICO DEL CUORE: il Carnico mi ha permesso di conoscere tante persone e di instaurare forti legami con molti compagni di squadra, e non solo. Dovendo sceglierne uno, però, dico un amico d’infanzia col quale mi piacerebbe giocare assieme un giorno, Giovanni Dell’Angelo dell’Amaro.
IL CAMPO PIÙ BELLO: il cuore dice Cavazzo, ma la struttura di Villa Santina è indubbiamente la più adatta, anche per l’impatto che ha sui giocatori, alle partite “importanti”.
PER ME IL CARNICO È: qualcosa che va oltre il calcio giocato, un movimento che dà vita alla Carnia intera.
IL SACRIFICIO PIÙ GRANDE FATTO PER IL CARNICO: non poter organizzare dei viaggi con la morosa nei mesi estivi, ma c’è sempre il resto dell’anno per farlo.
QUANDO SMETTO DI GIOCARE FARÒ: mi piacerebbe seguire le orme di mio padre e dedicarmi al settore giovanile, anche se penso che sarei più adatto come dirigente.
TIFO PER: Udinese.
GIOCATORE ATTUALE PREFERITO: ultimamente seguo con poca passione il calcio di “alto livello”, ma ciò che sta facendo Erling Haaland, norvegese del Borussia Dortmund, mi sorprende e mi entusiasma.
L’IDOLO D’INFANZIA: Fabio Cannavaro.
L’ALLENATORE PIÙ GRANDE: José Mourinho.

(nella foto di Alberto Cella, Edi Mainardis contrasta il sutriese Luca Marsilio)

Già pubblicati:

71) Devid Morassi – Cercivento 
70) Ado Agostinis – Illegiana 
69) Nicola Capellari – Ancora
68) Daniele Piller – Comeglians
67) Alessandro Radina – Cedarchis
66) Daniel Masini – Nuova Osoppo
65) Carlo Spangaro – Ampezzo
64) Alessandro Mecchia – Edera
63) Eros Rotter – Viola
62) Francesco Dereani – Val Resia
61) Luca Zammarchi – Paluzza
60) Marco Nassivera – Audax 
59) Mitia Cortiula – Pontebbana
58) Francesco Fontana Hoffer – Sappada
57) Giacomo Matiz – Timaucleulis
56) Michele Stramondo – Folgore
55) Antonio Gloder – Ovarese
54) Daniele Iob – Campagnola
53) Paolo D’Orlando – Amaro
52) Massimiliano Arcan – Villa
51) Remo Zatti – La Delizia
50) Stefano Matiz – Tarvisio
49) Manuel Moroldo – Lauco
48) Angelo Nadalin – Il Castello
47) Andrea Ermano – Mobilieri
46) Patrizio D’Orlando – Illegiana
45) Stefano Dereani I – Velox
44) Edoardo Scilipoti – Val del Lago
43) Luca Cussigh – Campagnola

2019

42) Alessandro Cesco Fabbro – San Pietro
41) Leo Fachin – Folgore
40) Raffaele Ferraiuolo – Arta Terme
39) Federico Petris – Real
38) Raffaele Carrera – Ardita
37) Davide Beuzer – Trasaghis
36) Alessio Di Centa – Ravascletto
35) David Borgobello – Moggese
34) Massimo Piussi – Bordano
33) Thomas Spilotti – Verzegnis
32) Alessandro Lestuzzi – Cavazzo
31) Michele De Toni – Cercivento
30) Matteo Iob – Illegiana
29) Michael Polonia – Ancora
28) Cristian De Giudici – Cedarchis
27) William Pomarè – Comeglians
26) Roberto Larese Prata – Edera
25) Christian Del Bianco – Pontebbana
24) Walter Lenna – Ampezzo
23) Matteo Zammarchi – Paluzza
22) Maurizio Pielich – Val Resia
21) Mattia Piccinin – Sappada
20) Erik Macuglia – Viola
19) Flavio Fruch – Ovarese
18) Gabriele Englaro – Timaucleulis
17) Mauro Mereu – Fusca
16) Lorenzo Sala – Audax
15) Riccardo Moroldo – Villa
14) Federico Comessatti – La Delizia
13) Davide Venturini – Tarvisio
12) Manuel Costa – Lauco
11) Flavio Basaldella – Il Castello
10) Paride Pecoraro – Stella Azzurra
9) Osvaldo Maieron – Mobilieri
8) Alberto Rainis – Amaro
7) Leoner Cucchiaro – Val del Lago
6) Emanuele Ferigo – Velox
5) Lorenzo Tiepolo – Nuova Osoppo
4) Lorenzo Zampol – San Pietro
3) Nicola Giarle – Arta Terme
2) Nicholas Pittoni – Folgore
1) Daniele Candido – Campagnola

Commenta con Facebook